Cerca nel quotidiano:


Livorno Music Festival, 32 artisti e 12 concerti in città. Il programma

Con la Fortezza Vecchia, il Museo di Storia Naturale, il Grand Hotel Palazzo, la Goldonetta e Palazzo Huigens, Livorno diventa un palcoscenico musicale che coinvolge oltre al pubblico livornese, appassionati e turisti provenienti da tutta la Toscana e da fuori

Mercoledì 19 Agosto 2020 — 08:16

Mediagallery

Gli spettacoli si svolgeranno nel rispetto delle disposizioni nazionali e regionali per il contenimento del contagio epidemiologico da Covid-19

Saranno 13 i concerti che si svolgeranno dal 20 agosto al 6 settembre in città, 12 concerti serali e uno all’alba (clicca sul link in fondo all’articolo per consultare il programma completo). A causa delle misure imposte dal governo, saranno soltanto cinque i luoghi scelti per la manifestazione, location che vedranno protagonisti ben 32 artisti di fama internazionale e 47 giovani talenti selezionati provenienti da tutto il mondo. Quest’anno i corsi hanno raggiunto 173 partecipanti superando i numeri della scorsa edizione con un risultato eccezionale.

L’attenzione alle nuove generazioni è da sempre una delle grandi missioni del Livorno Music Festival: creare programmi con i grandi artisti insieme ai giovani talenti è per questi ultimi arricchimento per la loro crescita, stimolo, incoraggiamento ed esperienza professionale oltre a motivo di interesse e curiosità per il vasto pubblico che il festival è riuscito a coinvolgere in questi anni.

Con la Fortezza Vecchia, il Museo di Storia Naturale, il Grand Hotel Palazzo, la Goldonetta e Palazzo Huigens, Livorno diventa un palcoscenico musicale che coinvolge oltre al pubblico livornese, appassionati e turisti provenienti da tutta la Toscana e da fuori.

12 dei concerti della nuova edizione, si svolgeranno in presenza dal vivo con tutte le misure di sicurezza previste dal governo nazionale e regionale e un evento, per la prima volta, sarà in live streaming.

All’interno del cartellone, si festeggiano con un ciclo di concerti, due importanti ricorrenze: i 250 anni dalla nascita di Ludwig Van Beethoven, con ben quattro concerti che includono programmi beethoveniani e i 100 anni dalla nascita di Piero Farulli, violista del celebre Quartetto Italiano e fondatore della Scuola di Musica di Fiesole con la quale il Festival collabora da tanti anni.

Si comincia giovedì 20 agosto alle ore 21 in Fortezza Vecchia di Livorno con “C’era una volta l’America”, concerto simbolo della contaminazione dei generi grazie agli arrangiamenti jazzistico-classici per un ensemble inconsueto, delle più famose musiche della tradizione americana come la Rapsodia in Blue di Gershwin, brani di Piazzolla e di Miller.

Giovedì 20 agosto ore 21

Fortezza Vecchia

C’ERA UNA VOLTA L’AMERICA

George Gershwin Rhapsody in Blue arrangiamento di Paolo Zannini per pianoforte e orchestra di sax

George Gershwin Suite American Stories arrangiamento di Paolo Zannini per orchestra di sax

Glenn Miller In the Mood arrangiamento di Paolo Zannini per orchestra di sax

Astor Piazzolla Oblivion arrangiamento di Paolo Zannini per orchestra di sax

Astor Piazzolla Libertango arrangiamento di Paolo Zannini per orchestra di sax

Daniel Rivera, pianoforte

Valerio Barbieri, sassofoni

Riccardo Butelli, batteria

Saxophone Voice, orchestra di sax

Mario Marzi, sassofoni e direttore

Concerto simbolo della contaminazione dei generi grazie agli arrangiamenti in chiave classico-jazz, delle più famose musiche della tradizione americana come Rapsodia in Blue di Gershwin, Libertango di Piazzolla e In the mood di Miller e altri celebri brani. Protagonisti della serata Daniel Rivera al pianoforte, Valerio Barbieri al sassofono, Riccardo Butelli alla batteria, Mario Marzi, ai sassofoni e alla direzione dell’orchestra di sax,  Saxophone Voice, che coinvolgeranno il pubblico con la loro straordinaria capacità virtuosistica, lirica e comunicativa. Il tutto nelle accattivanti atmosfere della Fortezza Vecchia, dove sarà possibile anche soffermarsi per un aperitivo presso il bar, approfittando delle tariffe riservate al pubblico dei concerti del Festival.

Info e biglietteria 

Gli spettacoli si svolgeranno nel rispetto delle disposizioni nazionali e regionali per il contenimento del contagio epidemiologico da Covid-19. 

Saranno disponibili posti a sedere organizzati in base al distanziamento previsto dalle norme, con distanza di 1 metro tra le sedute.

Gli spettatori dovranno rispettare la procedura stabilita per l’accesso agli spazi dei concerti:

– verifica della temperatura corporea a cura del personale del Festival, non sarà consentito l’accesso con temperatura maggiore/uguale di 37,5°C;

– lavarsi le mani con gel igienizzante presente all’ingresso di ogni location e indossare sempre la mascherina;

– mantenere sempre la distanza interpersonale di almeno 1 metro ed evitare assembramenti;

Gli eventi saranno tutti a prenotazione obbligatoria, al momento della prenotazione occorrerà fornire nome, cognome e recapito telefonico.

La prenotazione è obbligatoria per tutti gli eventi telefonando al 320 2656426 o scrivendo a promozionelivornomusicfestival@gmail.com dalle ore 9 alle 17.

Per evitare il rischio di assembramenti si consiglia di acquistare i biglietti in prevendita alla segreteria del Festival presso l’Istituto Mascagni in via Galilei 40 Livorno, tutti i giorni dal 18 agosto al 6 settembre dalle 10,30 alle 12,30.

DIVENTARE SOCIO 

Associazione Amici della Musica di Livorno 

Tel. (+39) 320 2656426 – [email protected]gmail.com

LOCATION CONCERTI 

Fortezza Vecchia Piazzale dei Marmi, 57126 Livorno

Museo di Storia Naturale del Mediterraneo Via Roma 234, 57127 Livorno

Grand Hotel Palazzo Viale Italia 195, 57127 Livorno

La Goldonetta Via Carlo Goldoni, 83, 57125 Livorno

Palazzo Huigens Via Borra, 35, 57123 Livorno

Tutti i dettagli su www.livornomusicfestival.com

Riproduzione riservata ©