Cerca nel quotidiano:


Livorno riparte con il Mascagni Festival. Il cartellone

La kermesse avrà luogo tra agosto e settembre con una serie di eventi tra la Fortezza Nuova e la Terrazza intitolata al compositore livornese. Ci sarà anche la presenza di Immersiva con uno spettacolo multisensoriale con un emozionante video-mapping sul mare

Giovedì 9 Luglio 2020 — 15:28

di Jessica Bueno

Mediagallery

Venerdì 11 settembre, in occasione del Mascagni Gala, sarà presente Luca Zingaretti, famoso in tutta Italia per la sua interpretazione di Salvo Montalbano nella serie televisiva "Il commissario Montalbano". Sarà la voce recitante dell'evento

Cinque appuntamenti per rilanciare Livorno nel nome di uno dei suoi personaggi più simbolici ed in una cornice tra le più suggestive: il Mascagni Festival 2020 avrà luogo tra agosto e settembre, con una serie di eventi alla Terrazza sul lungomare intitolata proprio al compositore livornese. “Il festival nasce dal coraggio e dalla caparbietà – dice Marco Voleri, direttore artistico del festival – Sentimenti che sentiamo pulsare forti e chiari quando ascoltiamo le melodie di Mascagni, immortali in tutto il mondo. Si tratta di una vera e propria riscoperta artistica“.

Il 2 agosto, in occasione della commemorazione del 75° anniversario dalla morte di Mascagni, avrà luogo il concerto lirico “Con occhi dove l’anima sognava” in suo onore che costituisce una sorta di preambolo al Festival. Si terrà alla Fortezza Nuova alle 21.15. Il primo appuntamento alla Terrazza Mascagni sarà invece il 9 settembre, con un concerto in ricordo delle vittime dell’alluvione che colpì dolorosamente la città nel 2017. Uno dei fiori all’occhiello del Mascagni Festival a Livorno sarà la presenza di Immersiva, realtà che sta progettando uno spettacolo multisensoriale all’interno del Festival nella meravigliosa scenografia della Terrazza Mascagni: video-mapping, paesaggi sonori tridimensionali e ologrammi, faranno diventare l’evento lirico uno spettacolo multisensoriale immersivo che promette di regalare al pubblico, come recentemente avvenuto alle Terme del Corallo, emozioni uniche. “Potevamo decidere di rimandare tutto al prossimo anno – afferma il sindaco e direttore della Fondazione Goldoni Luca Salvetti – Ci siamo invece trovati concordi sul fatto che la città ha un forte bisogno di mantenere vivi gli impegni e gli eventi programmati, è un passaggio fondamentale per ripartire. Di questo festival avevamo parlato anche in campagna elettorale: saranno 5 giorni di grande livello per omaggiare il grande compositore livornese, momenti indimenticabili per noi livornesi e per i turisti che decideranno di partecipare. Livorno non ha monumenti così conosciuti a livello mondiale ma ha storie legate a personaggi unici che racchiudono le caratteristiche del livornese ad hoc. Noi le vogliamo raccontare tutte, perché questa è la chiave per darle una identità turistica marcata”. Venerdì 11 settembre, in occasione del Mascagni Gala, sarà presente Luca Zingaretti, famoso in tutta Italia per la sua interpretazione di Salvo Montalbano nella serie televisiva “Il commissario Montalbano”. Sarà la voce recitante dell’evento. “Riprendiamo con questa occasione a tessere un filo interrotto a causa dell’emergenza sanitaria – prosegue Simone Lenzi, assessore alla cultura – Era nella nostra linea di mandato e lo stiamo realizzando nel rispetto di tutte le normative vigenti. Non vogliamo essere come le città che hanno basato la loro economia sul turismo mordi e fuggi: chi si muove ha bisogno di vivere il posto che visita. Andiamo avanti con decisione ripartendo proprio dalla cultura”.

Ecco le date in programma:

Domenica 2 agosto, alle 21.15 – Fortezza Nuova: Commemorazione 75° anniversario dalla morte di Pietro Mascagni. “Con occhi dove un’anima sognava”. Concerto lirico con Maria Billeri soprano, Francesca Maionchi soprano, Rossana Rinaldi mezzosoprano, Samuele Simoncini tenore, Sergio Bologna baritono, Laura Pasqualetti al pianoforte, Andrea Gambuzza e Ilaria Di Luca voci recitanti. Introduce Fulvio Venturi.

Mercoledì 9 settembre, alle 21.15 – Terrazza Mascagni: Concerto in ricordo delle vittime dell’alluvione. Andrea Bricchi, Marco Fornaciari in Missa brevis da Requiem in re maggiore per coro, orchestra d’archi, organo. Pietro Mascagni, Messa di Gloria in fa maggiore per soli, coro e orchestra con Samuele Simoncini tenore, Paolo Pecchioli al basso, Marco Fornaciari al violino solista. Orchestra e coro “A tre anni dall’alluvione”. Marco Menicagli direttore. In collaborazione con Accademia degli Avvalorati/Associazione Modigliani. Ingresso gratuito (con contromarche).

Giovedì 10 settembre, alle 21.15 – Terrazza Mascagni. Monologo teatrale con Michele Crestacci, Massimo Signorini alla fisarmonica, regia di Alessandro Brucioni. Coproduzione mo-wan teatro con Festival Mascagni.

Venerdì 11 settembre, alle 21.15 – Terrazza Mascagni: Mascagni Gala. Concerto lirico sinfonico con Amarilli Nizza soprano, Angelo Villari tenore, Sonia Ganassi mezzosoprano, Luca Zingaretti voce recitante, testo di Michele Santeramo, Orchestra della Toscana, Beatrice Venezi direttore.  

Sabato 19 settembre, alle 19 – Terrazza Mascagni: Banda musicale dell’Arma dei Carabinieri. Colonnello Massimo Martinelli, direttore. Ingresso gratuito (con contromarche).

“Sono felice di tornare a Livorno – conclude la direttrice d’orchestra Beatrice Venezi – Questa città ha assistito al mio debutto e le sono molto legata dal punto di vista affettivo. Ritengo questo evento importantissimo, anzitutto perché consente di avere una conoscenza più approfondita su un artista straordinario che ha molte pagine sinfoniche straordinarie ignorate dalla maggior parte delle persone. Inoltre, considero una scelta coraggiosa ripartire dall’arte in questo difficile momento, in cui però ci siamo resi conto che costituisce più che mai il cibo per la nostra anima”.

Per info: 0586.204290 con orario 10-13 e 15-17 nei seguenti giorni: 14, 16, 21, 23, 28 e 30 luglio; il 3, 8, e 10 settembre. Via internet collegandosi ai siti www.goldoniteatro.it o a www.ticketone.it.

Riproduzione riservata ©