Cerca nel quotidiano:


“Luci di Livorno”, le foto di Tatge in mostra

L'inaugurazione della mostra del fotografo di fama internazionale giovedì 26 alle 18. Resterà aperta fino al 6 gennaio. Ingresso gratuito durante le giornate del festival “Il senso del ridicolo”

martedì 24 Settembre 2019 16:41

Mediagallery

“Luci di Livorno”, la mostra del fotografo di fama internazionale George Tatge, promossa da Fondazione Livorno, Fondazione Livorno Arte e Cultura e Comune di Livorno, che apre il festival sull’umorismo “Il senso del ridicolo”, è stata presentata il 24 settembre al Museo della Città, sede anche della mostra. “La mostra di Tatge ci offre uno sguardo sulla città – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Simone Lenzi – La sua è una fotografia metafisica, così come lo sono molti suoi soggetti tra cui la Terrazza Mascagni.
Livorno si presta a questo tipo di sguardo, soprattutto per la luce. Gli oggetti riprodotti nelle fotografie sono definiti con precisione, quasi scontornati. In queste foto Livorno ricorda la cultura di luce olandese del ‘600. E’ con soddisfazione che l’Amministrazione Comunale annuncia la mostra di Tatge, fotografo dal curriculum eccellente, le cui opere fanno parte di importanti collezioni in tutto il mondo. La direzione che sta prendendo l’Amministrazione Comunale è quella di portare in città eventi culturali importanti, che restituiscano uno sguardo che ne superi i confini, che, in sostanza, è la vocazione originaria di Livorno”.

Alla conferenza sono intervenuti anche il vicepresidente della Fondazione Livorno, Marcello Murziani, il presidente della Fondazione Arte e Cultura, Luciano Barsotti, Stefania Fraddanni, curatrice della mostra e l’artista George Tatge, che dopo aver ringraziato gli organizzatori, il sindaco, l’Assessore e le dirigenti Dinelli e Luschi, ha illustrato il senso di “Luci di Livorno” ed il concetto di casualità su cui ha basato la scelta di Livorno come oggetto della sua mostra. Rimasto folgorato dall’aspetto e dalla luce della città, dopo essere stato interpellato dal Presidente della Fondazione Arte e Cultura, ha accettato la sfida di ritrarre Livorno “Le mie foto sono metafore”, ha detto con una punta di commozione l’autore, “vogliono rappresentare qualcosa che va oltre”, citando De Chirico. L’inaugurazione della mostra è prevista per giovedì 26 settembre alle 18 e resterà aperta fino al 6 gennaio. Ingresso gratuito durante le giornate del festival “Il senso del ridicolo”.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.