Cerca nel quotidiano:


“MalincoMico” il nuovo show al Teatro Enzina Conte del Vertigo

Il 7 maggio alle 21 e l'8 maggio alle 17 andrà in scena presso il teatro "Enzina Conte del Centro Vertigo" lo spettacolo "MalincoMico"

Martedì 3 Maggio 2022 — 18:43

Mediagallery

Il 7 maggio alle 21 e l’8 maggio alle 17 andrà in scena presso il teatro “Enzina Conte del Centro Vertigo” lo spettacolo “MalincoMico”.
Il titolo, anomalo di per se, comprende infatti due distinti atti unici, diametralmente opposti uno dall’altro: il primo, intitolato “i meglio anni della mi’ vita”, di Edoardo Ripoli, vincitore per altro nel 2001 della rassegna patrocinata dal Goldoni, “la scuola fa teatro” (miglior testo, miglior regia, migliore attore protagonista), narra le drammatiche vicende di un gruppo di persone dentro un rifugio durante i bombardamenti del ’43. La storia, che l’autore ha liberamente tratto da un racconto di sua madre, ambientata a Livorno, sottolinea la solidarietà, l’amicizia, il sentimento dei protagonisti della vicenda che, pur nella tragedia e nelle difficoltà del momento, tentano sempre e comunque di sdrammatizzare le varie situazioni facendo ricorso una volta di più al puro ed inconfondibile spirito labronico.

Il secondo atto unico, intitolato “Delitto a villa Roung”, di Achille Campanile, mette alla berlina in chiave grottesca ed acuta i vari autori di romanzi “gialli” (Agatha Christie su tutti), sottolineando come spesso le trame di tali racconti siano a tal punto ingarbugliate e di difficile comprensione per lo spettatore, da sfociare nell’ “assurdo” (che come sappiamo costituisce la specialità del teatro di Campanile).

La regia di entrambi gli atti è affidata ad Edoardo Ripoli. Questo spettacolo fa parte di un progetto che La Scuola di Arti sceniche Enzina Conte del Vertigo da quattro anni a messo a punto per valorizzare attori diplomati o diplomandi meritevoli sia dal punto di vista artistico che da quello della passione ed affidabilità. I due atti unici sono interpretati dallo stesso cast, tranne alcune eccezioni, e la sfida è quella di passare in pochi minuti dal genere drammatico a quello comico e dal livornese alla dizione italiana. Sfida raccolta con entusiasmo dal regista Edoardo Ripoli e dall’aiuto Deborah Pellini.

Interpreti in ordine alfabetico: Francesca Ansaldo, Sidonia Bagnoli, Giacomo Bahrabadi, Elisabetta Boldrin, Andrea Brenna, Marco Conte, Alberto Corsi, Leonardo Demi, Riccardo Fara, Christian Grechi, Agatina Leone, Stefania Lo Nardo, Chiara Pioli, Edoardo Ripoli, Elisa Stendardi, Nicola Terreni, Axel Tonfoni, Vittorio Edoardo Valeri, Margherita Vannucci.
Aiuto regia: Deborah Pellini, Fonica: Roberto Pacini, Luci: Ugo Zammit, idea scenografica: Patrizia Coli, Grafica: Giulia Socci.

Per prenotazioni 0586-21.01.20 ingresso senza green pass ma con mascherina FFP2.

Riproduzione riservata ©