Cerca nel quotidiano:


“Meridiano Zero” inaugura il Little Bit Festival. Il programma

Cortoni, direttore artistico NTC: "Sarà una kermesse che cercherà di far riflettere il pubblico sulla realtà che lo circonda"

Martedì 19 Novembre 2019 — 12:56

Mediagallery

Molte le attività rivolte ai bambini e alle famiglie e tanti nomi importanti in un cartellone ricco di spettacoli e appuntamenti per ogni tipo di gusto

di Lorenzo Evola

Dal 21 novembre al 7 dicembre il Nuovo Teatro delle Commedie ospiterà la nona edizione del festival sui linguaggi contemporanei, il Little Bit Festival, organizzato da Pilar Ternera/NTC e mowan teatro, in collaborazione con il teatro Goldoni e con il sostegno del Comune di Livorno e della Regione Toscana.
Tanti saranno gli appuntamenti con compagnie nazionali ed internazionali, tra le quali spicca la Familie Floz – celebre compagnia berlinese nata nel 1994 che da anni porta avanti un lavoro collettivo di fusione di diverse discipline teatrali – di scena al Teatro Goldoni il 26 novembre (21.30) nel “Teatro Delusio”, con la regia di Paco Gonazlez.
L’edizione, che sarà inaugurata giovedì 21 da “Meridiano Zero” con “Lazarus”, presenterà spettacoli dedicati anche ai più piccoli, come “Cappuccetto Rosso” (compagnia “Zaches Teatro”) e “Il Principe Canarino” (“Pilar Ternera”) o improntati su temi attuali. Ne è un esempio “Settimo continente” della compagnia pisana “Ribalta Teatro” che tratta della spropositata quantità di plastica presente negli oceani, attraverso la commedia teatrale.
“La particolarità di quest’edizione è la volontà di rendere il festival più inclusivo rispetto agli anni passati, per questo ci saranno molte attività rivolte anche ai bambini e alle famiglie –  sostiene Francesco Cortoni, direttore artistico dell’NTC, che poi aggiunge – sarà un Festival che cercherà di far riflettere il pubblico sulla realtà che lo circonda. Oltre alla Familie Floz, ospiteremo un’altra compagnia internazionale, la canadese Cuocolo Bosetti, a testimonianza del desiderio di pescare anche al di fuori dei confini nazionali. L’invito che facciamo al pubblico è quello di partecipare a più spettacoli, per comprendere al meglio i vari linguaggi che sono presenti, e anche per questo motivo diamo la possibilità di acquistare la Little Bit Card, la quale permette di vedere tutti gli spettacoli in calendario al costo ridotto del 50%”.

Di seguito il programma del festival:

21 novembre ore 21 Meridiano Zero in “Lazarus” di e con M.Sanna e F.Ventriglia.
22 novembre ore 21 Ribalta Teatro in “Settimo Continente” di e con Alberto Ierardi, Giorgio Vierda e Luca Oldani.
Ore 22 Agave Teatro/Atto due in Medea live in Corinth – di e con Elena de Carolis. Aiuto regia Sara Fallana.
23 novembre ore 21 Compagnia Garbuggino/Ventriglia in “Tre stanze/I sovversivi” di e con Silvia Garbuggino e Gaetano Ventriglia.
Ore 22 Officine Papage in “Imitation of love” regia di Renato Cuocolo e Roberta Bosetti. Con Renato Cuocolo, Roberta Bosetti, Marco Pasquinucci, Livio Ghisio, Annalisa Canetto.
24 novembre ore 17.30 Zaches Teatro in “Cappuccetto Rosso” regia di Luana Gramegna con Amalia Ruocco, Gianluca Gabriele, Daria Menichetti.
Ore 21 Laboratori Permanenti in “Le Sedie” regia di Giles Smith con Caterina Casini e Fabio Mangolini.
26 novembre ore 21 Teatro Goldoni, Familie Floz in “Teatro Delusio” regia di Paco Gonazlez, Bjorn Leese, Hajo Schuler, Michael Vogel con Andrès Angulo, Johannes Stubenvoll, Thomas Van Ouwerkerk.
28 novembre ore 21 Teatro delle Temperie in “Lo Stronzo” regia e testo di Andrea Lupo, Giovanni Cord, Matteo Soltanto – elementi di scena realizzati nei laboratori ERT suoni e musiche originali di D.A.D.D.
29 novembre ore 21 UnterWasser in “Maze” regia di Valeria Bianchi, Aurora Buzzetti e Giulia de Canio. Selezione Italia dei Visionari.
30 novembre ore 21 mowan teatro in co-produzione con Pilar Ternera in “Non siamo ancora morti” regia di Alessandro Brucioni con Giorgio Arimondi, Matteo Ceccantini, Cosimo Grilli, Giacomo Masoni, Davide Niccolini.
Ore 22 Bressanon/Romodia in “IDONTWANNAFORGET” di e con Francesco Bressan e Marina Romodia.
1° dicembre ore 17.30 Pilar Ternera in “Il principe canarino” regia di Francesco Cortoni con Silvia Lemmi, Giacomo Masoni e Marco Fiorentini.
Ore 21 Collettivo Extratto in “Il Cartografo” regia di Juan Mayorga con Valentina Bischi, Giovanni Campolo, Daniela Scarpari, e Tazio Torrini. Regia Collettiva.
6 dicembre ore 21 Co – produzione Pilar Ternera/Guascono Teatro in “Angeli a Terra” di e con Andrea Kaemmerle, Francesco Cortoni e Alberto Salvi.
Ore 22 replica “Non siamo ancora morti”.
7 dicembre ore 21 replica “Non siamo ancora morti”.

La prenotazione è consigliata. Per altre info: [email protected]

Riproduzione riservata ©