Cerca nel quotidiano:


Museo della Città e Fattori, al via percorsi d’arte online per le scuole

L’iniziativa intende offrire alle scuole dall’infanzia alla secondaria di secondo grado uno  strumento per ampliare l’offerta educativa. Partecipazione gratuita. Per Museo della Città: 0586/824551 e [email protected] Per Museo Fattori: 0586 824602 e [email protected]

Venerdì 5 Febbraio 2021 — 10:50

Mediagallery

Il Museo di Città ed il Museo G.Fattori propongono alle scuole un programma di proposte didattiche on line  a tema artistico con l’obiettivo di mantenere aperto e attivo il rapporto tra scuola e istituzioni culturali, supportare le insegnanti, i bambini e i ragazzi in un momento difficile, durante il quale non sono consentite visite didattiche ed occasioni per valorizzare la conoscenza del  proprio territorio. L’iniziativa, promossa dal Comune di Livorno in collaborazione con le cooperative Itinera, Agave e coop.Culture, intende offrire a tutte le scuole dall’infanzia alla secondaria di secondo grado, uno  strumento per ampliare ed arricchire il panorama dell’offerta educativa, mettendo in campo nuove modalità di interazione e di approfondimento culturale. L’obiettivo è mantenere aperto ed attivo il rapporto tra scuola e museo, supportare le insegnanti i bambini ed i ragazzi in un momento difficile nel quale visite didattiche all’esterno e per conoscere il proprio territorio non sono consentite.

 PARTECIPAZIONE GRATUITA

·         MUSEO DELLA CITTA’  “DAL REALE AL VIRTUALE” coordinamento a cura di coop.Itinera

·         MUSEO G. FATTORI     “OGGI TUTTI IN GITA AL MUSEO” coordinamento a cura di coop.Agave

MUSEO DELLA CITTA’: “DAL REALE AL VIRTUALE”
In continuità con le proposte didattiche on line dedicate ai contenuti della mostra VISSI D’ARTE allestita fino al 31 gennaio negli spazi del Museo della città, la cooperativa Itinera propone degli incontri tematici incentrati sulla collezione d’arte contemporanea permanente. La sezione, Luogo Pio Arte Contemporanea, raccoglie ed espone, una selezione di opere d’arte contemporanea, provenienti dall’ex Museo di Arte Progressiva di Villa Maria, un progetto museale per l’arte d’avanguardia che prese forma negli anni 1974/1975 e si concluse alla fine degli anni ‘80 del ‘900. Fra le opere presenti, il Grande Rettile di Pino Pascali, e le opere di altri nomi importanti del Novecento tra i quali Melotti, Manzoni, Castellani, Nigro, Tancredi Parmeggiani, Trafeli, Uncini, Vedova, Baruchello. Il programma si articola in quattro aree tematiche che identificano contenuti specifici e tipologie di scuole, all’interno ogni insegnante troverà il proprio percorso di interesse in base anche alla fascia di età dei propri alunni o studenti.

Percorsi a tema sul Museo della Citta’

“La corsa di Alma”  – scuola dell’infanzia e primo ciclo della scuola primaria
Alma è una bambina scatenata: corre con il suo magico vestito rosso e con questo colore trasforma tutto il suo mondo. Attraversa prati, va al mare, passeggia per le vie della sua città. La favola ispirata all’opera di Emilio Isgrò, La corsa di Alma, diventa la chiave di lettura per un percorso sul colore che rilegge le opere della sezione contemporanea del Museo della Città di Livorno, avvicinando l’arte al mondo dei bambini. Dopo la lettura, verranno forniti semplici strumenti e indicazioni per ricreare la propria opera d’arte.

“Punto, linea e superficie” – secondo ciclo della scuola primaria
Tanti artisti hanno usato la geometria per comporre bellissime opere d’arte. A volte ricono- sciamo subito le forme che utilizzano, altre volte sono molto bravi a camuffarle in tanti modi diversi. Linee rette, curve, cerchi, quadrati e rettangoli posso anche diventare opere in 3D usando la fantasia. In questo percorso, osservando alcune opere d’arte della sezione contemporanea del Museo della Città, come quelle di Mario Nigro, Enrico Castellani o Alberto Biasi, impareremo a trovarle e a costruire la nostra opera d’arte in 3D.

Abbasso le regole: esperimenti incredibili nell’arte del Novecento – secondaria di I grado
Il Novecento, anche nell’arte, è stato il secolo delle regole infrante: da ogni ribellione nei confronti della tradizione sono nate grandi idee, esperimenti mai tentati prima, superamento di confini tra diverse discipline. Le arti visive hanno incontrato la musica, il cinema, il teatro e la letteratura e hanno dato vita all’inimmaginabile. In questo percorso scopriremo gli esperimenti più coraggiosi realizzati dagli artisti presenti nella collezione contemporanea del Museo della Città.

Mostre e Musei: istruzioni per l’uso – secondarie di II grado

Cos’è un museo? Cos’è una mostra? Quali differenze ci sono?
Dai poster dell’arte nei film, alle parodie sulle stranezze degli artisti, all’idea diffusa nel passato di luoghi polverosi e riservati a pochi, gli stereotipi sulla cultura delle arti visive e sui luoghi di conservazione si sono diffusi e a volte sono ancora difficili da sfatare. In questo percorso, partendo dalle collezioni contemporanee del Museo della Città di Livorno, impareremo le chiavi di lettura fondamentali per comprendere e valutare mostre e musei: la loro funzione, l’organizzazione e il progetto unico che si nasconde dietro le operazioni culturali legate al nostro straordinario patrimonio.
Modalità di svolgimento degli incontri

Piattaforma on line: google meet.

Durata: ogni percorso prevede un collegamento a distanza con la classe e avrà una durata dai 40 e i 50 minuti in base alla fascia di età dei partecipanti.

Articolazione incontro: Un operatore didattico coordinerà l’incontro attraverso la proiezione di video e/o immagini e stimolerà la partecipazione attiva dei ragazzi stimolando interventi ed approfondimenti.

Al termine dell’attività ogni docente riceverà un kit di lavoro costituito da schede di approfondimento, verifica, e/o linee guide per attività pratiche di laboratorio. I lavori artistici realizzati dalle classi potranno essere inviati al museo e condivisi sulle pagine facebook del museo

PRENOTAZIONI PER ATTIVITA’ DIDATTICHE ON LINE MUSEO DELLA CITTA’
Contattare la segreteria didattica del museo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 14.00 tel. 0586/824551 oppure inviate una mail di richiesta a [email protected]. Vi sarà inviato un apposito modulo per confermare la prenotazione.

MUSEO GIOVANNI FATTORI: “OGGI TUTTI IN GITA AL MUSEO”
I percorsi didattici coordinati e progettati dalla coop.Agave sono stati suddivisi in quattro aree tematiche in base alla tipologia di classe all’interno delle quali ogni insegnante troverà il proprio percorso d’interesse. Ogni percorso sarà strutturato in due fasi: una breve visita guidata in formato video ed una parte laboratoriale. I materiali per svolgere le attività saranno forniti sotto forma di kit scaricabili e tutorial video.

Di seguito il programma generale dei percorsi:

scuola dell’infanzia e primo ciclo della scuola primaria
•         Gli animali di Giovanni

Partendo da una breve presentazione dell’artista, si procederà a mostrare ai bambini dipinti di Giovanni Fattori. Nota è la passione dell’artista, per cavalli, buoi e torelli.

Il laboratorio consiste nel realizzare uno o più animali, ritagliando e assemblando le parti che li compongono.

•         Chi ha rubato il rosso rubino?

L’esperienza inizierà con una lettura animata della fiaba Chi ha rubato il rosso rubino? protagonisti i colori primari e quattro fate. L’operatore poi mostrerà ai bambini cosa succede quando i colori primari si scontrano e si fondono. Un esercizio visivo atto a stimolare l’osservazione dei colori primari e secondari e le varie mescolanze.

Secondo ciclo della scuola primaria

•         Minitour al Museo Fattori

Questo documentario si divide in tre capitoli: Gli onori di casa, Nel cuore della Villa, i Fasti del passato.Un operatore introdurrà i tre capitoli, dando il benvenuto ai bambini all’interno del museo virtuale. Una voce narrante poi condurrà i piccoli visitatori in tutte le sale maggiormente rappresentative della Villa.

•         Gita al Museo Fattori

Un operatore introdurrà brevemente i tre artisti più importanti della nostra collezione: Giovanni Fattori, Plinio Nomellini ed Amedeo Modigliani. A seguire tre video animati dal titolo: Alla caricaaa, Intervista doppia, A spasso con Modì.

Scuola secondaria di primo grado
•         Che 48…al Museo Fattori!

Canti, cimeli, stornelli, aneddoti e storie immergeranno i ragazzi sul campo.
Le battaglie di Giovanni Fattori saranno la scenografia ideale per imparare la storia del Risorgimento.
Attraverso brevi video lezioni e kit didattici saranno ripercorsi i momenti salienti di questo periodo per arrivare all’Unità Nazionale.

Scuola secondaria di secondo grado
•    Avventura al Museo Fattori: alla scoperta di Villa Mimbelli

In questo video-tour – diviso in brevi episodi- saranno alcune delle guide museali ad accompagnare i ragazzi alla scoperta della splendida Villa Mimbelli.

Partendo dallo splendido parco si entra poi nelle ricche sale della villa, dove mescolanze di stili decorativi, ori, stucchi e specchi ci racconteranno chi erano i ricchi Mimbelli, originari proprietari.

 

•    Avventura al Museo Fattori: alla scoperta della collezione

Questo video-tour è  dedicato all’artista più importante della collezione,  Giovanni Fattori- padre della pittura a macchia, che tanto ha influenzato la pittura di tutti gli artisti presenti in collezione.  Saranno visionati i grandi quadri di battaglia, e le piccole tavolette a macchia, dove luce e pittura si fondono.

•    Che 48…al Museo Fattori: concitazione, movimento e speranza nelle tele di Giovanni Fattori

Il percorso prevede la spiegazione delle grandi tele di battaglia realizzate da Giovanni Fattori. Le opere  raccontano la storia del Risorgimento italiano, tenendo conto dell’indagine stilistica e delle motivazioni che hanno avvicinato l’artista a questo genere pittorico, rispetto alla successiva corrente macchiaiola che lo contraddistingue nel panorama pittorico italiano.

Modalità di svolgimento degli incontri
Saranno inviati su richiesta degli insegnanti pacchetti didattici video alcuni dei quali prevedono un kit didattico di lavoro anch’esso scaricabile. Museale ed hanno una durata variabile ( dai 15 ai 35 minuti) rispetto alla tipologia di pacchetto didattico.  I lavori realizzati potranno essere inviati alla segreteria didattica e condivisi sulla pagina facebook del museo.

PRENOTAZIONI PER ATTIVITA’ DIDATTICHE ON LINE MUSEO FATTORI
Per partecipare contattare la segreteria del Museo Giovanni Fattori dal lunedì al venerdì in orario continuato 8.30-18.30 Telefono: 0586 824602 – 07 – 08. In alternativa inviare una mail di richiesta [email protected]. Vi sarà inviato un apposito modulo per confermare la prenotazione.

Riproduzione riservata ©