Cerca nel quotidiano:


Museo di Storia Naturale, gli appuntamenti online. La cultura non si ferma

Il Museo di Storia Naturale del Mediterraneo mette in campo una serie di iniziative da fruire online, attraverso il sito web, i canali social Facebook e Instagram e il canale Youtube

Venerdì 13 Novembre 2020 — 11:06

Mediagallery

Il Museo di Storia Naturale del Mediterraneo mette in campo una serie di iniziative da fruire online, attraverso il sito web, i canali social Facebook e Instagram e il canale Youtube, che si trovano a questi link:

Sito web – musmed.provincia.livorno.it

Profilo Facebook – https://www.facebook.com/MuseoMedLivorno/

Profilo Instagram – https://www.instagram.com/musmed_livorno/?hl=it

Canale Youtube – Museo di Stira Naturale del Mediterraneo

In questa fase di pandemia, infatti, la cultura non si ferma e le strutture museali sono sempre più un’agorà viva e vitale nella quale continuare a far scorrere, convergere, vivere le esigenze di conoscenza, confronto ed espressione artistica e culturale del territorio. Sabato 14 febbraio, la prima proposta riguarderà la Sala del Mare. Il filmato introdurrà alcune delle novità realizzate di recente, mentre i risultati completi delle opere di ristrutturazione della sala saranno presentati nel mese di dicembre, in occasione dell’anniversario dei 20 anni di apertura della struttura che ospita lo scheletro della balena Annie e i bellissimi diorami con scene marine. Il programma di proposte online del Museo prevede quattro rubriche settimanali che condurranno il pubblico in un viaggio virtuale tra le sale del museo e le altre attività.

Questi gli appuntamenti:

– ogni martedì #musmedstories, dedicata al Museo in tutta la sua interezza per esplorare le sale, conoscere i progetti sui quali la struttura lavora costantemente, scoprire curiosità sulle collezioni scientifiche e sul passato, presente e futuro del Musmed.

– il giovedì è dedicato ai bambini con “A casa giocando s’impara”, realizzato in collaborazione con Itinera Progetti e Ricerca. Cosa fanno un antropologo, o un paleontologo? E un tassidermista? Un appuntamento per scoprire le professioni scientifiche, direttamente dalla voce degli operatori del museo.

– Il sabato arriva la rubrica “Eppur si muove”, con la quale il Musmed darà spazio alle tante associazioni culturali che ruotano intorno alla struttura e che ne rappresentano una componente imprescindibile, con focus e approfondimentispecifici.

– I “Racconti della domenica” saranno invece a cadenza quindicinale, con video letture “dai bambini per i bambini”…e non solo, nell’ambito del progetto #piccolimuseinarranti organizzato da Associazione Nazionale Piccoli Musei (APM).

L’obiettivo è quello di garantire un’offerta culturale e scientifica che getti le basi di un modo nuovo di interagire con il pubblico abituale e la cittadinanza. Una modalità di fruizione dei contenuti attraverso la rete, da trasformare in un’opportunità per affiancare ed integrare le tradizionali iniziative in presenza anche quando sarà superata la fase emergenziale.

Riproduzione riservata ©