Cerca nel quotidiano:


“My brilliant divorce” al Grattacielo

La commedia di Geraldine Aron, inaugura l'edizione 2019 di Teatro al Centro venerdì 18 alle 21,15 al Centro Artistico "Il Grattacielo"

Venerdì 18 Gennaio 2019 — 00:01

Mediagallery

Come sopravvivere ad un divorzio ed inventarsi una vita da single a 50 anni. Mica facile. Ma stiamo parlando della parte femminile della coppia, la quale, con tanta fatica, rabbia ed una buona dose di ironia, riesce sempre e comunque a rimettersi in gioco. “My brilliant divorce” di Geraldine Aron, inaugura l’edizione 2019 di Teatro al Centro.
Francesca Bianco, la protagonista di questa commedia ironica e divertente in scena venerdì 18 alle 21,15 al Centro Artistico Il Grattacielo in via del Platano, 6.
Angela (Francesca Bianco) è stata lasciata dal marito Max, soprannominato Palla da Biliardo, per la sua amante venticinquenne argentina, Rosa. Anche la figlia se ne va di casa per andare a convivere con il fidanzato, non prima di aver svelato alla madre, che tutti erano al corrente da mesi, delle scappatelle del marito. L’unica a non essersi resa conto della situazione è Angela.
E così la protagonista rimane sola, in compagnia del suo cane Jack e di una numerosa schiera di emozioni, dalla rabbia per l’abbandono, alla gioia per la ritrovata libertà, alla speranza per una riconciliazione. Angela racconta le sue avventure per ricostruire la propria vita e narra proprio tutto, dalla help line telefonica per persone con pensieri suicidi, alla visita in un sexy shop per comprare un vibratore. Una commedia brillante, che si cala con leggerezza nei temi della solitudine, della separazione anche dai propri figli e di come ci si debba reinventare da single, abbandonando il ruolo di moglie e madre. Un racconto al femminile che mostra, in forma ironica, come la società veda le donne single. Per informazioni e prenotazioni biglietti telefonare al Centro Artistico il Grattacielo dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 19, 0586-89.00.93, oppure scrivere a : [email protected]

Riproduzione riservata ©