Cerca nel quotidiano:


Occhi di Pollo, la mostra è prorogata al 30 aprile

Visto il successo di pubblico la mostra personale dell'artista Paolo Pollo Cioni alla Biblioteca di Villa Maria in via Redi 22 è stata prorogata a sabato 30 aprile

Venerdì 15 Aprile 2022 — 17:50

Mediagallery

Visto il successo di pubblico di “Occhi di Pollo”, la mostra personale di Paolo Pollo Cioni, artista visivo e attore di teatro, cinema e televisione, l’esposizione è stata prorogata a sabato 30 aprile. La mostra presenta circa cento opere, fra disegni e tavole, che raccontano il mondo immaginifico di Cioni, dove i personaggi dei cartoni animati e dei videogiochi si trasfigurano in orribili mostri. Questi personaggi orrorifici hanno però colori accesi e fluo, e si esprimono con frasi scherzose tanto da strappare una risata ai visitatori che sono colti di sorpresa dal contrasto. La mostra è stata inaugurata presso il Centro di documentazione sulle arti dello spettacolo Biblioteca Labronica sede di Villa Maria, venerdì 11 marzo, con un evento che ha visto l’artista Cioni intervistato dall’attore Guglielmo Favilla. La mostra è promossa dal Comune di Livorno e realizzata dalla Cooperativa Itinera, e visitabile presso la sede di Via Redi 22 fino alla mattina di sabato 30 aprile, tutti i giorni, in orario di apertura della biblioteca dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 19.30 e il sabato dalle 8.30 alle 13.30.

PAOLO CIONI, diplomato all’Accademia di Arte Drammatica Silvio D’Amico, è stato protagonista di due film del regista Roan Johnson “I Primi Della Lista” e  “Fino a qui tutto bene”. Ha partecipato al film “Calcianti”, e alla serie tratta dai romanzi di Malvaldi “I delitti del BarLume”, per il quale e stato premiato come miglior attore dalla giuria del SulFF, presieduta da Enrico Ghezzi. In teatro ha interpretato il protagonista in “Pinocchio” per la regia di Ugo Chiti, e affianca Alessandro Benvenuti nello spettacolo di “Chi è di scena”.  Recentemente ha debuttato con uno spettacolo da lui scritto e interpretato, da titolo “Il figlio riuscito”.

Centro di documentazione sulle arti dello spettacolo – Biblioteca di Villa Maria – Via F.Redi, 22 – tel. 0586219265

email: [email protected]

Riproduzione riservata ©