Cerca nel quotidiano:


Oltre 700 ballerini per la nona edizione di Livorno in Danza

La giuria sarà formata da direttori capaci di offrire ai giovani danzatori di talento, opportunità di crescita, perfezionamento e, perché no, lavorative

Venerdì 15 Febbraio 2019 — 00:20

Mediagallery

Come ogni anno, la città di Livorno è al centro dell’attenzione mondiale per quello che riguarda il mondo della danza. Infatti anche a questa edizione partecipano oltre 700 danzatori di ogni età, tra gli 8 ed i 30 anni, provenienti da tutta Europa ma anche da Russia, Ucraina, Brasile e Lituania.
La città si è già colorata con l’allegria delle varie delegazioni, che stanno riempiendo alberghi e ristoranti in attesa di prendere parte a questo evento così sentito e partecipato, al punto da essere diventato uno tra i più prestigiosi ed attesi a livello mondiale.
L’organizzazione è della scuola AreaDanza, centro di formazione livornese conosciuto in tutto il mondo. La sua direttrice Gaia Lemmi, infatti, viene sempre più spesso invitata come esaminatrice, giudice o docente di danza contemporanea in seminari e corsi di formazione in Italia, Grecia, Spagna, Olanda, Brasile, Russia, Malta ed altro ancora, portando orgogliosamente in giro il nome di Livorno.
Come ogni anno, grazie alle importantissime collaborazioni che Gaia Lemmi ed AreaDanza hanno instaurato con alcuni tra i centri di formazione professionale più importanti e famosi del mondo, la giuria sarà formata da direttori capaci di offrire ai giovani danzatori di talento, opportunità di crescita, perfezionamento e, perché no, lavorative.

La giuria – La giuria del Livorno in danza 2019 sarà formata, oltre che da Gaia Lemmi, da Stephen Delattre (Direttore della Delattre Dance Company di Magonza – Germania),  Davy Brun (Direttore del Conservatorio Nazionale Superiore di Lione – Francia), Johannes Hartl (Direttore della Iwanson Contemporary School di Monaco – Germania), Lotte Sigh (Direttrice della Contemporary Dance School di Copenhagen).

Il programma – Venerdì 15 febbraio, nelle sale di Areadanza, le masterclass durante le quali gli studenti potranno approcciarsi a tecniche e stili dei direttori, in rappresentanza delle rispettive accademie.
Sabato 16 e domenica 17, al meraviglioso Teatro Goldoni, vi sarà il concorso, ovvero l’anima dell’intero evento. Il clou si raggiungerà domenica alle 18.30, quando andrà in scena il Galà dei Finalisti, ovvero il compendio del lavoro di coloro che dopo aver superato le selezioni, potranno contendersi la vittoria finale.
Lunedì 18, nelle sale di Areadanza, si terranno delle importanti audizioni. I vari direttori selezioneranno i giovani di maggior talento ed offriranno loro la possibilità di essere ammessi ai corsi di formazione professionale o, in casi di straordinario talento, opportunità lavorative.
Tutte le informazioni, programma o altro sono consultabili sul sito www.livornoindanza.info.

Riproduzione riservata ©