Cerca nel quotidiano:


Omaggio a Caproni a 110 anni dalla nascita

A 110 anni dalla nascita del poeta Giorgio Caproni, nato a Livorno il 7 gennaio del 1912, il Comune di Livorno e la Cooperativa Itinera dedicano un omaggio al celebre concittadino attraverso undici testimonianze poetiche. E' consigliata la prenotazione: Biblioteca Labronica “F.D. Guerrazzi”: 0586/824511; Coop Itinera: 0586/894563

Mercoledì 5 Gennaio 2022 — 16:48

Mediagallery

A 110 anni dalla nascita del poeta Giorgio Caproni, nato a Livorno il 7 gennaio del 1912, il Comune di Livorno e la Cooperativa Itinera dedicano un omaggio al celebre concittadino attraverso undici testimonianze poetiche.

Venerdì 7 gennaio alle 18 nella cornice della Biblioteca Labronica “F.D. Guerrazzi” di Villa Fabbricotti, già sede della mostra temporanea “Dante Alighieri – sta come torre ferma” dedicata al Sommo poeta,  undici artisti si cimenteranno in alcune letture delle opere più celebri di Giorgio Caproni. Si tratta di: Giorgio Algranti – Ilaria Ballantini – Emanuele Barresi – Alessia Cespuglio – Laura Cini – Aldo Galeazzi – Simone Lenzi – Annalisa Matarazzo – Carlo Neri – Luca Salemmi – Eleonora Zacchi.

Il prof Lorenzo Greco, introdurrà con un breve ritratto del celebre poeta concittadino.

Nella biografia del Caproni viene ricordato anche il primo incontro con la Commedia  Alighieri” href=”https://it.wikipedia.org/wiki/Dante_Alighieri” target=”_blank” rel=”noopener noreferrer”>dantesca, che viene di nuovo riproposta in questa occasione. Il padre, quando ancora risiedevano a Livorno comprava la celebre opera a dispense in edicola, con le splendide illustrazioni di Doré.

A proposito di Livorno scriverà durante la maturità: “esisterà sempre, finché esisto io, questa città, malata di spazio nella mia mente, col suo sapore di gelati nell’odor di pesce del Mercato Centrale lungo i Fossi e con l’illimitato asfalto del Voltone (un’ellisse contornata di panchine bianche e in mezzo due monumenti alle cui grate di ferro sul catrame io potevo vedere, sotto il piazzale immenso schiacciando ad esse il viso fino a sentire il sapore invernale del metallo l’acqua lucidamente nera transitata dai becolini pieni di seme di lino”).

L’evento sarà ripreso e trasmesso in differita dalla piattaforma youTube “Livù”.

Per partecipare è consigliata la prenotazione: Biblioteca Labronica “F.D. Guerrazzi”: 0586/824511; Coop Itinera: 0586/894563

Si ricorda che in ottemperanza al decreto-legge n. 105 del 23 luglio 2021, dal 6 agosto 2021 l’accesso alla mostra sarà consentito esclusivamente ai visitatori muniti di una delle certificazioni verdi COVID-19 Green Pass (in formato digitale o cartaceo) unitamente a un documento di identità in corso di validità.

Riproduzione riservata ©