Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Piazza Garibaldi si trasforma in Montmartre per tre giorni

Martedì 13 Settembre 2022 — 16:53

La locandina è stata pensata e realizzata da Tommy Eppesteingher. Il pubblico potrà essere parte attiva, esprimendo la propria preferenza (delle opere dei solo adulti) attraverso il voto alla Baracchina n. 20 della piazza e sui social indicati dall’organizzazione

Un’estemporanea d’Arte aperta ad artiste e artisti nella piazza più pittoresca di Livorno, piazza Garibaldi, sotto la prestigiosa direzione artistica del maestro Antonio Vinciguerra e gli interventi del critico d’arte Carlo Pepi, dello storico d’arte Jacopo Suggi e della designer Giulia Oblo Bernini

“Montmartre-Garibaldi solo andata” un evento di tre giorni (16-17-18 settembre) organizzato da Comitato San Marco Pontino e Associazione Culturale Extra Factory. Un’estemporanea d’Arte aperta ad artiste e artisti nella piazza più pittoresca di Livorno, piazza Garibaldi, sotto la prestigiosa direzione artistica del maestro Antonio Vinciguerra e gli interventi del critico d’arte Carlo Pepi, dello storico d’arte Jacopo Suggi e della designer Giulia Oblo Bernini.

La manifestazione, attraverso la valorizzazione dell’arte nel contesto urbano ha lo scopo di invitare i cittadini e i più piccoli a riappropriarsi di una parte storica della città attraverso la cultura, immaginando come sarebbe meraviglioso e attrattivo avere un quartiere come Montmartre a Livorno con artiste e artisti per 365 giorni all’anno.

Venerdì 16 si inaugurerà alle 16 con l’estemporanea degli adulti a cui si affiancherà un approfondimento sulla tradizione e sull’evoluzione della pittura labronica con un dialogo tra Antonio Vinciguerra e Carlo Pepi.

Sabato 17 sarà interamente dedicato alle bambine e ai bambini (dai 6 anni): inizio previsto per le ore 16 con le letture ad alta voce di albi illustrati da parte del Circolo Letture ad Alta Voce di Livorno: “Io leggo per gli altri. Leggere ad alta voce fa crescere l’intelligenza!” a seguire l’estemporanea dove i più piccoli, interagendo con le artiste e gli artisti, potranno produrre opere su tela con colori, interpretando la piazza secondo la loro ispirazione e fantasia. La giornata si concluderà con la merenda per tutti offerta dalle attività del quartiere.

Domenica 18 si inizierà dal mattino alle ore 10 con il Laboratorio sensoriale di arteterapia per bambine/i (dai 6 anni) con Daniela Farano e Samantha Bollini ”mescolando terra e acqua” con le opere di grandi e piccini a fare da cornice alla piazza. Nel pomeriggio alle 16 l’intervento sull’arte contemporanea di Jacopo Suggi, i lavori di giuria della commissione artistica e la presentazione del libro “Candore Immortale” da parte del critico Luca Nannipieri. La manifestazione si concluderà alle 19.30 con l’annuncio degli artisti selezionati per la mostra collettiva, i vincitori dei premi speciali ed il vincitore assoluto della manifestazione (Premio Garibaldi) che esporrà con una personale presso Extra Factory.

Tutte le opere realizzate saranno esposte in piazza nella seconda e terza giornata. Il pubblico potrà essere parte attiva, esprimendo la propria preferenza (delle opere dei solo adulti) attraverso il voto alla Baracchina n. 20 della piazza e sui social indicati dall’organizzazione.
Per tutta la durata della manifestazione è indetto, inoltre, per gli appassionati di fotografia, il Garibaldi Photo Contest con lo scopo di documentare l’evento e realizzare la Mostra fotografica “La piazza che vorrei”.
Programma, regolamento, premi e iscrizioni sul sito internet: https://extrafactory.it/premiogaribaldi/
Per ulteriori informazioni: Fabrizio Razzauti 338-36.78.564 o [email protected].

Condividi:

Riproduzione riservata ©