Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Presentato il Bilancio di 30 anni di attività di Fondazione Livorno

Giovedì 22 Dicembre 2022 — 16:37

Luciano Barsotti, presidente di Fondazione Livorno: "La serie di eventi per i 30 anni di Fondazione Livorno si conclude oggi con la consegna del bilancio di missione". Nel corso dell'evento inaugurata la nuova donazione di opere dell’artista Vitaliano De Angelis che arricchisce la collezione d’arte della Fondazione

Si è svolto l’evento conclusivo della celebrazione dei 30 anni di attività di Fondazione Livorno sul territorio. I progetti e le iniziative realizzate nel corso del trentennio sono già stati ripercorsi durante le tre giornate di incontri e dibattito col pubblico che il 13, 14 e 15 maggio hanno animato gli spazi di Palazzo Vagnetti in piazza Grande, i Magazzini del “Monte dei Pegni” e l’auditorium della Camera di Commercio. Adesso, a raccontare le tante proposte concretizzate, promosse o partecipate dalla Fondazione in questi trenta anni, è il ricco volume edito da Pacini Editore da adesso consultabile in formato digitale alla sezione ‘Pubblicazioni’ del sito della Fondazione (www.fondazionelivorno.it). “La serie di eventi per i 30 anni di Fondazione Livorno si conclude oggi con la consegna del bilancio di missione – ha affermato Luciano Barsotti, Presidente di Fondazione Livorno – che racchiude le attività più significative svolte sul territorio. Questa pubblicazione consente anche di far conoscere la collezione d’arte che, in questi giorni, si è arricchita di un nuovo nucleo di opere realizzate dallo scultore Vitaliano De Angelis”.

L’incontro augurale, che ha visto la partecipazione di rappresentanti e organi della Fondazione, è stato anche l’occasione per presentare il nuovo nucleo di opere che la figlia dello scultore Vitaliano De Angelis, Paola, ha donato in questi giorni alla Fondazione. “Questa seconda donazione – spiega Paola De Angelis Bertocchini, figlia dell’artista – avviene in occasione del ventennale della scomparsa di Vitaliano, è un gesto che ne amplifica il ricordo e il suo spirito d’artista. In ogni opera donata c’è un pezzetto di storia del suo percorso artistico, ma anche della sua famiglia”. Per la Fondazione, quello della donazione rappresenta un momento emozionante e importante perché testimonia il riconoscimento dell’azione di promozione e valorizzazione del patrimonio artistico custodito dall’Ente. Anche queste nuove acquisizioni di De Angelis saranno esposte nei locali di Palazzo Vagnetti con l’obiettivo di renderle accessibili alla comunità attraverso visite guidate.

Qua sotto il video della donazione:

Condividi:

Riproduzione riservata ©