Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Raffaello Gambogi, via alla mostra

Martedì 7 Giugno 2022 — 18:13

Nel duecentesco Palazzo dei Priori a Volterra la mostra si propone di raccontare la vicenda artistica e umana del pittore vissuto tra Livorno, la sua città natale, Firenze e Torre del Lago

Sabato 11 giugno apre al pubblico la mostra “Raffaello Gambogi (1874-1943): arte e sublimazione”, promossa dal Comune di Volterra in occasione del riconoscimento a prima Città Toscana della Cultura e per il quale è stato realizzato un ricco programma di iniziative culturali sul tema della Rigenerazione Umana. Nel duecentesco Palazzo dei Priori, il più antico palazzo comunale toscano, la Cooperativa Itinera, con l’Associazione Inclusione Graffio e Parola e la consulenza della gallerista d’artedell’800 e Giovanna Bacci di Capaci, ha curato e allestito una mostra che si propone di raccontare la vicenda artistica e umana del pittore Raffaello Gambogi, dagli anni della sua formazione al Reale Istituto di Belle Arti di Firenze sotto la guida del maestro Giovanni Fattori, fino al periodo tormentato che precede la morte avvenuta a Livorno, la sua città natale, nel 1943.

Vissuto tra Livorno, Firenze e Torre del Lago, Gambogi soggiornò ripetutamente a Volterra, nel tentativo di curare presso l’ospedale psichiatrico la depressione in cui era caduto. La sua vicenda diventa così paradigmatica rispetto alle sorti dell’artista creativo a cavallo di due secoli, quando l’estro e la passione sembrano rappresentare sintomi di una malattia dello spirito. Con questo filo conduttore, oltre che alle tele realizzate in questo periodo che rappresentano una Volterra solare e colorata, è stata posta un’attenzione particolare ai documenti e alle relazioni mediche provenienti dall’ex manicomio, diretto allora dal grande Luigi Scabia e all’epoca chiamato Frenocomio di San Girolamo, quando l’artista fu sottoposto alle cure del professor Eugenio Tanzi. Infine, parte del percorso espositivo sarà riservato alla presentazione di alcune opere della moglie, la pittrice finlandese Elin Danielson che condivise con lui vita privata e professionale morta precocemente nel 1919. La mostra, realizzata grazie al prestito delle opere della Galleria ARTSTUDIO 800/900 Livorno-Lucca, della Cassa di Risparmio di Volterra S.p.A. e di alcuni collezionisti privati del territorio, sarà visitabile fino al 4 settembre.

Per informazioni:

Segreteria Cooperativa Itinera, via Borra 35 Livorno

0586 – 894563, [email protected]

RAFFAELLO GAMBOGI (1874-1943): ARTE E SUBLIMAZIONE

Palazzo dei Priori, 20, Volterra (PI)

11 giugno – 4 settembre 2022

ORARI APERTURA: tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00

Condividi:

Riproduzione riservata ©