Cerca nel quotidiano:


Una mostra itinerante per la Settimana Mondiale dell’Allattamento

Per la SAM 2020 le ostetriche hanno organizzato la mostra autoprodotta "Allattare: una scelta ecoLOGICA" che prosegue fino al 9 ottobre nei vari Consultori e il 10 allo Chalet

Lunedì 5 Ottobre 2020 — 16:10

Mediagallery

E per rispondere all'esigenza delle madri rispetto all'informazione teorico-pratica della disostruzione delle vie aeree, quest'anno è stato prodotto un breve filmato

In occasione della SAM (Settimana Mondiale dell’Allattamento) dal 1 al 7 ottobre, promossa da Unicef e WHO con il tema “L’Allattamento: si prende cura del pianeta”, le ostetriche della USL Toscana nord ovest, territorio livornese, hanno organizzato una esposizione fotografica itinerante “Allattare: una scelta ecoLOGICA” formata da 14 ritratti di mamme, ritratti autoprodotti, fotografate durante l’allattamento e circondate da splendidi paesaggi del nostro territorio. Ecco dove sarà possibile vedere i ritratti (la mostra è allestita e presidiata dalle ostetriche del territorio e ospedale di Livorno che si occuperanno dell’osservanza norme anti covid):
5 e 6 ottobre il consultorio Est di via Impastato
7 e 8 ottobre al Consultorio Centro padiglione 7
9 ottobre al Consultorio Nord di Fiorentina
10 ottobre allo Chalet della Rotonda (rinviata il 3 causa maltempo)

La mostra ha come scopo, spiega Marzia Chellini responsabile delle ostetriche, quello di risvegliare l’interesse per la natura e trasmetterlo alle future generazioni e l’allattamento al seno è il primo momento di rispetto della natura e della naturalità. Mentre per rispondere all’esigenza delle madri rispetto all’informazione teorico-pratica inerente alla disostruzione delle vie aeree, essendo le ostetriche impossibilitate ad organizzare un evento in presenza come consuetudine, in collaborazione tra consultorio e centrale 118, è stato prodotto un breve filmato. I destinatari degli eventi sono: tutta la cittadinanza, le famiglie, i medici, gli operatori sanitari e le associazioni di sostegno, che operano a contatto con questa realtà.

“Il latte materno – spiega Ugo Bottone, direttore del dipartimento materno infantile dell’Azienda USL Toscana nord ovest – è sicuramente il miglior alimento possibile per i bambini. Questo è il messaggio che per tutto l’anno, e non solo in questa settimana, passiamo a mamme e bambini. Molto si è fatto in questi anni, ma ancora molti sono i traguardi da porsi. Questa settimana di eventi, per noi, rappresenta soprattutto un momento di festa e condivisione di quanto fatto”.

“Lo scopo di questo ormai tradizionale appuntamento – dice Cinzia Luzi, direttore delle professioni ostetriche – è di sensibilizzare l’opinione pubblica al sostegno dell’allattamento sottolineando le sue innumerevoli ricadute positive sulla madre, sul bambino, ma anche sull’ambiente. Esiste una connessione molto più diretta di quanto si pensi tra l’allattamento e i cambiamenti climatici e ambientali. Se è fondamentale sostenere l’importanza dell’allattamento materno lo è altrettanto radicare l’idea che rappresenti una scelta intelligente anche dal punto di vista ecologico. Questa missione chiaramente non si limita agli eventi organizzati nei prossimi giorni, ma è uno sforzo costante durante le attività portate avanti ogni giorni negli ospedali e nei consultori dalle ostetriche come dal resto del personale”.

“Sono migliaia le donne che ogni anno – conferma Rosa Maranto, Responsabile dell’Area Consultoriale – passano dai nostri Consultori per essere seguite e sostenute sia prima che dopo il parto. Ad ognuna di loro il nostro personale offre disponibilità e servizi di ogni tipo. Fra questi c’è sicuramente un accompagnamento personalizzato nel delicato momento dell’allattamento che, come dimostrato da ogni evidenza scientifica, ha un effetto positivo sul bambino nel breve e nel lungo periodo. Certo la vita frenetica e spesso la pressante necessità di tornare al lavoro dopo il parto non aiuta le mamme, ma trovare un sostegno qualificato nelle nostre strutture può fare davvero la differenza”.

“Quest’anno – spiega Marzia Chellini, responsabile delle ostetriche per l’area territoriale di Livorno  – abbiamo dovuto a malincuore rinunciare alla tradizionale passeggiata lungomare “Allattando passeggiando” un appuntamento che riunendo ogni anno centinai di persona poteva essere difficilmente gestito in sicurezza. Ciò nonostante abbiamo voluto proporre non solo alle nostre mamme, ma a tutta la città questo appuntamento, patrocinato dal Comune di Livorno, che offre ritratti di allattamento davvero spettacolari che sono sicura potranno emozionare davvero. Abbiamo poi voluto riproporre, seppur in maniera virtuale, anche il nostro immancabile corso di disostruzione delle vie aeree nel bambino. Non potendo riunire in uno spazio gli interessati abbiamo prodotto un video grazie alla collaborazione della centrale operativa del 118 di Livorno-Pisa che sarà consultabile da domani sui canali web e social dell’Azienda USL Toscana nord ovest e rimarrà come un utile risorse per tutti gli interessati”.

Riproduzione riservata ©