Cerca nel quotidiano:


“Scacchi tra logica e creatività” al Terzo Luogo

Con la proposta “Scacchi tra logica e creatività” il Terzo luogo apre, in collaborazione con l’Associazione Scacchistica Italiana per corrispondenza ASIGC, e mette a disposizione per i giocatori interessati, un luogo e competenze per fare progressi nel gioco

mercoledì 02 Ottobre 2019 09:23

Mediagallery

La sede dell’Atelier del Teatro non è un casa né il posto di lavoro, ma è il Terzo luogo. Un modello di aggregazione, in uno spazio neutrale  in cui oltre le  attività esistenti si potesse trovare un luogo dove stare insieme, conversare. Partecipare ad un laboratorio teatrale dove si privilegia il teatro , come invenzione e azione di socialità e comunità, distrutte o minacciate oggi dall’individualismo e dai processi di omogeneizzazione della cultura globale e dove si prospetta  una   formazione e ricerca di benessere psicofisico delle singole persone. E’ uno strumento attraverso il quale apprendere e sviluppare capacità e abilità specifiche e trasversali che possano agire  sulla qualità della propria vita, ma anche sulla qualità della propria professione. Si moltiplicano le domande di teatro per raffinare le capacità relazionali, per essere capaci di empatia, provare a essere altro da sé e comprendere l’altro anche nel suo disagio. Sono proprio le professioni al servizio della persona le realtà che maggiormente presentano una forte e nuova domanda di teatro. Un teatro che diventa spazio e momento per mettersi in gioco, cambiare ruolo, sperimentare e sperimentarsi. Dunque studio delle proprie potenzialità. Del saper comunicare in maniera efficace. Disegnare la differenza tra comunicazione ed informazione ; dove e quando il teatro può aiutarci; come comunicano le parole e come comunica il corpo;  lo studio dello spazio scenico; fare del nostro peggior difetto un’arma di comunicazione efficace; essere consapevoli di come cercare l’umorismo dentro e fuori di noi. Il percorso si deve arricchire nella possibilità in cui personaggi e le pagine della letteratura siano spunto di narrazione. Il rapporto tra attore e testo, tra attore e spazio, tra attore e spettatore. La parola che si fa corpo, il corpo si fa parola. In questo percorso si prevedono  discussioni su argomenti vari, da questioni d’attualità fino ai grandi temi della filosofia  riaprendo quello spazio di conversazione “filosofica” che l ‘Atelier  con l’animazione di Giancarlo Sacripanti , docente di filosofia , per molti anni ha avuto modo di presentare con una partecipazione attiva e diversificata.
Con la proposta “Scacchi tra logica e creatività” il Terzo luogo apre, in collaborazione con l’Associazione Scacchistica Italiana per corrispondenza ASIGC, e mette a disposizione per i giocatori interessati, un luogo e competenze per fare progressi nel gioco.
Gli scacchi richiedono tattica, strategia, freddo calcolo e intuizione. Bobby Fischer affermava tutto ciò che conta sulla scacchiera sono le buone mosse. Sono una questione di tempismo. Non è sufficiente giocare la mossa giusta, devi anche giocarla al momento giusto. Sapersi contenere è una delle cose più difficili da imparare per il giocatore medio di scacchi.
Sul sito: www.asigc.it è possibile trovare informazioni connesse all’ASIGC come al Web Server ICCF (International Correspondence Chess Federation).  Coordina Giancarlo Sacripanti maestro ASIGC e CCM –ICCF .
Terzo Luogo – Atelier del Teatro Via T. Guerrazzi 59-61 Livorno.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.