Cerca nel quotidiano:

Condividi:

“Sintomi di felicità” di Marco Voleri diventa un audiolibro con la voce di Neri Marcorè

Martedì 15 Novembre 2022 — 11:35

Il libro dove il tenore nonché direttore artistico del Mascagni Festival racconta la sua malattia, la sclerosi multipla, portandolo a vivere una seconda esistenza, da oggi diventa un audiolibro con la voce narranti dell'attore italiano Neri Marcorè

“19 luglio 2006. Sveglia dopo una serata passata all’anfiteatro di Fiesole. C’era Gianni Schicchi, un’opera di Puccini, il mio compositore preferito. Apro gli occhi, l’aria che si respira sembra uscita da un phon. Mi alzo, un capogiro. Ricado sul letto. Mi tocco la mano destra, un formicolio incredibile. Gamba destra, lo stesso. Parte destra del viso, idem. Lì finisce la mia prima vita e inizia la seconda. Mi chiamo Marco, ho 37 anni e faccio il cantante lirico”.

Sono le prime righe del libro autobiografico “Sintomi di Felicità”, dove il tenore Marco Voleri racconta come la sua malattia, la sclerosi multipla, abbia non solo cambiato la sua vita, portandolo a vivere una sorta di seconda esistenza, ma soprattutto sia diventata una sfida da affrontare e da vincere ogni giorno, per conquistare la propria felicità.

Il volume, edito in versione aggiornata da Castelvecchi editore nel 2021 esce ora come audiolibro, con la voce narrante dell’attore Neri Marcorè.

“È stato divertente e interessante – spiega Neri Marcorè – realizzare l’audiolibro tramite la lettura di “Sintomi di Felicità” e conoscere la storia personale del suo autore Marco Voleri, giovane cantante lirico, che improvvisamente si trova a dover convivere con una malattia che sarà per sempre con lui. Il racconto si fa ora commovente, ora comico, tra aneddoti di vita e riflessioni profonde, sempre con lo spirito positivo di chi affronta un percorso complicato con ironia e intelligenza, rivoltando gli ostacoli in opportunità positive”. Questo progetto – continua Marcorè – abbraccia due temi che mi stanno molto a cuore: la volontà di andare avanti con tenacia e coraggio nonostante una patologia grave come la sclerosi multipla ed il sostegno ad una realtà preziosa come quella della Lega del Filo d’Oro, alla quale sono legato da parecchi anni grazie all’amico Renzo Arbore che ha voluto coinvolgermi. È alle attività di quest’importante Fondazione che verrà devoluto il ricavato della vendita del libro. Grazie quindi a chi vorrà acquistarlo e pubblicizzarlo. Buon ascolto!”

I proventi delle vendite saranno devoluti alla Lega del Filo d’Oro Onlus, di cui Marcorè è testimonial.

“Ringrazio di cuore Marco Voleri per aver scelto la Lega del Filo d’Oro quale destinataria dei proventi che verranno raccolti dalla vendita dell’opera “Sintomi di felicità”, testimonianza di tenacia e di voglia di vivere dichiara Rossano Bartoli, Presidente della Fondazione Lega del Filo d’Oro Onlus valori questi condivisi dalla nostra fondatrice Sabina Santilli, sordocieca dall’ età di sette anni a causa di una meningite. Il ricavato sarà destinato a sostenere l’attività che l’Ente da oltre 57 anni svolge al fianco delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali e delle loro famiglie. Grazie al nostro testimonial Neri Marcorè che ha dato la sua voce all’audiolibro dimostrando ancora una volta la sua vicinanza alla nostra Fondazione”.

L’audiolibro, sarà presentato il prossimo 16 novembre a Roma, alle ore 18, presso Spazio Sette libreria in via dei Barbieri 7.

“Sintomi di felicità diventa audiolibro – dichiara Marco Voleri – e genera un piccolo miracolo: attraverso il racconto di una vita vissuta con una malattia degenerativa permanente come la sclerosi multipla, tema che riguarda da molto vicino la disabilità, si crea con questo progetto la possibilità di sostenere le attività di un Ente che si occupa di disabilità in prima persona: la lega del filo d’oro. Ascoltando durante la registrazione l’interpretazione di Neri ho vissuto la mia storia attraverso una emozionante rilettura”.

Sinossi – Inizia con un formicolio nella parte destra del corpo. E una strana stanchezza. L’equilibrio che si fa precario. Quando, mesi dopo i primi sintomi, arriva la diagnosi di sclerosi multipla, Marco ha trent’anni e una carriera da tenore appena avviata. Come gestire i concerti e le audizioni in giro per il mondo senza sapere come ci si sveglierà domani?   Marco mantiene segreta la sua nuova, scomoda compagna di viaggio. Almeno fino al 2013, quando, nella prima apparizione di Sintomi di felicità, decide di rivelarla al mondo. Ciò che accade negli anni a seguire è un nuovo stravolgimento della sua vita: l’incontro con Giulia, che diventerà sua moglie, e la nuova vita di Sintomi di felicità, che oggi è un’associazione dedicata alla sensibilizzazione su sclerosi multipla e disabilità. Marco Voleri ha scritto «un diario a quattro mani con la sclerosi multipla»; la storia di una passione che si rivela più forte di ogni paura.

MARCO VOLERI –  Diplomato al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, ha frequentato l’Accademia del Teatro alla Scala di Milano. È stato interprete di numerosi ruoli operistici e programmi concertistici in Italia e all’estero. Ha cantato per Papa Francesco e davanti al presidente della Repubblica Sergio Mattarella. È direttore artistico del Festival Internazionale “Pietro Mascagni” a Livorno. Tiene la rubrica Sintomi di felicità su «Avvenire», e con la sua associazione si occupa di promozione sociale su sclerosi multipla e disabilità.

Sintomi di Felicità

L’Associazione di Promozione Sociale “Sintomi di Felicità” fondata da Marco Voleri nel 2013 trova la sua ragione di esistere nella realizzazione, organizzazione e gestione di iniziative finalizzate alla promozione della cultura e della educazione in ambito artistico in territorio italiano ed estero. In particolare gli obbiettivi sono quelli di favorire e promuovere la sensibilizzazione riguardo al tema Sclerosi Multipla. Il fine principale è comunicare come attraverso la debolezza della malattia si possa trasmettere la forza di poter vivere pienamente la vita, la volontà di nutrire una speranza, di riuscire a realizzare comunque un sogno. Tutto questo attraverso il veicolo della musica classica e lirica, fortemente empatica per vocazione, con il duplice risultato di sensibilizzare il pubblico sia sul piano artistico – culturale che sulla conoscenza del mondo SM.

Condividi:

Riproduzione riservata ©