Cerca nel quotidiano:


Sipario su AperiOpera: chiusura con il baritono Carrillo

Appuntamento alle 19 in Fortezza Vecchia. Sarà il baritono Pedro Carrillo, sudamericano ma ormai italiano di adozione, a chiudere AperiOpera in Fortezza, la rassegna organizzata dalla Associazione Isabeau

Martedì 28 Settembre 2021 — 12:39

Mediagallery

Sarà il baritono Pedro Carrillo, sudamericano ma ormai italiano di adozione, a chiudere AperiOpera in Fortezza, la rassegna organizzata dalla Associazione Isabeau, che con la gestione della Fortezza Vecchia, ha presentato quindici eventi lirici che hanno visto protagonisti dieci cantanti e un pianista, il direttore musicale della rassegna Gianni Cigna (clicca sul link in fondo all’articolo per consultare il programma della serata).

Dopo il suo arrivo in Italia, nel 2008, ha cantato come protagonista in diverse produzioni liriche:  La Bohème, La Traviata (Germont), Cavalleria rusticana, Rigoletto (Rigoletto), Il Trovatore, sempre nel ruolo del protagonista.
Premiato in molti concorsi, Pedro Carrillo presenta questa sera, inizio fissato per le ore 19,00, un programma con arie tratte dal Barbiere di Siviglia (“Largo al factotum”), Le nozze di Figaro (“Non più andrai”), e dalla Traviata (“Di Provenza”).
Completeranno il programma brani del repertorio popolare (“Granada”) e del repertorio romantico per pianoforte solo.
Chiara Baicchi e Gianni Cigna, rispettivamente presidente e direttore musicale della Associazione, commentano con un po’ di rimpianto il termine della rassegna. “Per la nostra neonata associazione si è trattata di una prima esperienza molto positiva; sono stati presentati oltre duecento brani del repertorio lirico e classico ed abbiamo avuto una presenza totale di trecentocinquanta persone”.
L’accesso gratuito all’evento è stato garantito da un autofinanziamento da parte dell’Associazione Isabeau e dalla disponibilità e la collaborazione che Luca Menicagli e i gestori della Fortezza hanno concesso.
“Gradiremmo ovviamente ripetere anche in inverno l’esperienza – fanno sapere gli organizzatori – e per far questo ci rivolgeremo a privati appassionati che possano condividere questi momenti di svago culturale semplici ma genuini”.
L’ingresso allo spettacolo è gratuito.

Riproduzione riservata ©