Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Straborgo, dal 1 al 5 giugno la seconda edizione. Il programma

Martedì 17 Maggio 2022 — 10:44

Dal 1° al 5 giugno concerti, mostre, teatro, visite guidate al faro e l'imperdibile Coppa Risi'atori. Il sindaco Luca Salvetti: "Mantenere ciò che ha funzionato e ampliarlo con qualcosa di nuovo"

di Giulia Bellaveglia

“L’idea è stata da subito quella di mantenere ciò che lo scorso anno ha funzionato e di ampliarlo con qualcosa di nuovo. Un evento adatto ai giovani, anche come proposta musicale, ma che abbia la capacità di coinvolgere tutti attraverso iniziative che svolgano anche la funzione di collegamento tra la parte est e quella ovest del quartiere con Porta a Mare”.
Con queste parole il sindaco Luca Salvetti ha aperto la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2022 di Straborgo, evento organizzato dalla Fondazione Lem e in programma dal 1° al 5 giugno negli spazi del quartiere Borgo Cappuccini. Una manifestazione che torna per il secondo anno consecutivo con una serie di proposte artistiche, culturali e musicali completamente gratuite. Quattro concerti (1° giugno Bandabardò e Cisco, 2 giugno Tananai, 3 giugno Ditonellapiaga, 4 giugno Bobo Rondelli & Surrealistas) in collaborazione con The Cage, la mostra permanente “Bar Orione Borgo dei Cappuccini: la gente di un rione” a cura di Stefano Pilato, il teatro di strada promosso da Porta a Mare, le visite al faro arricchite dalle mostre di Marc e Federico Sardelli (3,4 e 5 giugno con prenotazione attraverso il sito www.eventbrite.it) e la Coppa Risi’atori il 5 giugno.
“Le novità più grandi riguarderanno la Coppa Risi’atori – dice Adriano Tramonti, responsabile organizzazione eventi Fondazione Lem – Inseriremo una cosa molto simpatica, ovvero la geolocalizzazione delle barche. Durante la diretta trasmessa sul maxi schermo ci sarà dunque la possibilità di vedere la distanza tra barca e barca. Inoltre, metteremo dei droni che seguiranno tutte le imbarcazioni, in testa e coda”.
“Il concetto di fondo è consolidare ciò che andò bene e ampliarlo nella prospettiva di rendere la manifestazione sempre più ricca ed articolata – aggiunge l’assessore al commercio e al turismo Rocco Garufo – Straborgo deve diventare un appuntamento chiave della città in termini di promozione turistica”. Il primo cittadino ha poi fatto il punto sulla situazione della viabilità. “L’anno scorso durante la prima sera ci fu un grosso problema legato al traffico, cosa che abbiamo prontamente risolto per le serate successive – spiega – Dall’esperienza si impara e proprio per evitare grossi disagi, questa volta proporremo da subito una viabilità alternativa, i cui dettagli saranno comunicati a breve. Chiuderemo il tratto di piazza Mazzini e alcune vie limitrofe a partire dalle 19.45, e non più dalle 19, evitando così la chiusura negli orari di maggiore fruizione della strada. È chiaro che qualunque iniziativa intervenga sulla quotidianità dei movimenti provoca contrattempi. Il tutto va però inteso come contributo dei cittadini agli eventi della città”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©