Cerca nel quotidiano:


“Sulla distanza”, la performer Caldarano al Museo di Città

Nell’ambito degli appuntamenti al Museo, in concomitanza della Mostra Progressiva, nuova performance di Claudia Caldarano in programma giovedì 24 settembre alle 18 e alle 18,45

Mercoledì 23 Settembre 2020 — 08:34

Mediagallery

Terzo appuntamento giovedì 24 settembre alle 18, replica alle 18,45, con l’arte e la danza al Museo di Città con la performer e artista visiva Claudia Caldarano, interessata alla decostruzione dei linguaggi dell’immagine, della coreografia e della parola. Un evento a cura della coop. Itinera e un intervento artistico di deformazione dell’espressione artistica italiana mettendo a fuoco, con una grande lente d’ingrandimento, alcune opere della mostra “Progressiva” e della sezione Contemporanea del Museo della città come il Grande Rettile di Pino Pascali (nella foto) e La corsa di Alma di Emilio Isgrò. lo spettatore, vero protagonista, ridefinisce i significati delle opere a seconda del proprio punto di vista e del proprio spostamento. L’opera non appartiene all’artista, è data allo sguardo dello spettatore come se fosse messa a fuoco. Questo avvicinamento spoglia l’opera, la trasfigura. È il fatto di “guardare” e di “spostarsi” che crea l’opera stessa e la sua replica: diventano tante opere per quante persone guardano e per la successione di spostamenti che compiono, e per il movimento che fanno osservando. Così è chiaro che lo sguardo di ognuno è responsabile e coautore della visione e della narrazione secondo la propria curiosità. In questo senso la narrazione è viva.

Orario: ore 18.00 primo appuntamento – ore 18.45 secondo appuntamento

Riproduzione riservata ©

Allegati