Cerca nel quotidiano:

Condividi:

“Toscana – Rinascimento senza fine”, anche Livorno nel documentario per la tv cinese

Giovedì 12 Gennaio 2023 — 19:30

La Terrazza Mascagni, il porto, i Fossi. E ancora via Grande, il Teatro Goldoni e la storia del Partito Comunista. Tutto questo - e molto altro - è ciò che gli spettatori cinesi potranno trovare nel documentario prodotto da Toscana Promozione Turistica, con il supporto logistico della Fondazione Lem

di Giulia Bellaveglia

La Terrazza Mascagni, il porto, i Fossi. E ancora via Grande, il Teatro Goldoni e la storia del Partito Comunista. Tutto questo – e molto altro – è ciò che gli spettatori cinesi potranno trovare, e approfondire, all’interno di “Toscana – Rinascimento senza fine”, il documentario prodotto da Toscana Promozione Turistica, con il supporto logistico della Fondazione Lem, per l’area livornese, e dedicato agli utenti del canale televisivo China Central Television (co-produttore) e di tanti altri siti internet. Un grande racconto sulla Toscana, articolato in 8 puntate di 50 minuti ciascuna, in cui Livorno, gioca un ruolo fondamentale. “Livorno in Cina non è conosciuta – spiega il regista Paolo Carrino – eppure, per quanto riguarda la Toscana, è un asso fondamentale del Rinascimento. Se non fosse esistita, i Medici non avrebbero potuto avere l’espansione che invece hanno avuto. Durante le riprese abbiamo scoperto una realtà fuori dagli schemi, vivibile, vera, con un grosso potenziale turistico e con un’eccellenza in termini di accoglienza”. Soddisfazione anche nelle parole dell’assessore regionale al turismo Leonardo Marras. “Livorno – dice – è una città di frontiera, e lo è storicamente, da sempre. Un luogo che in questi ultimi anni ha fatto un lavoro enorme sul fronte dell’accoglienza, anche attraverso gli eventi che l’hanno resa vivace, e che non deve assolutamente identificarsi esclusivamente come un luogo di transito”. All’anteprima video dedicata alla stampa sono presenti, tra gli altri, il sindaco Luca Salvetti, l’assessore al turismo Rocco Garufo, il direttore di Toscana Promozione Turistica Francesco Tapinassi e la produttrice esecutiva del canale Hongmei Nie. “Negli ultimi 2 anni e mezzo – aggiunge il primo cittadino – Livorno è entrata in una miriade di spot pubblicitari, trasformandosi praticamente in un set. Questo perché il territorio offre un’attrattiva in termini di città di porto. Un tratto distintivo che, giorno dopo giorno, la rende un punto di forza della regione ineguagliabile”. Per il momento, il documentario è visibile esclusivamente in Cina; nei prossimi mesi, alcuni estratti, saranno probabilmente resi fruibili attraverso i canali social della Fondazione Lem.

Condividi:

Riproduzione riservata ©