Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Ultimo giorno di FiPiLi Horror Festival. Ospiti Vera Gheno, Massimo Zamboni, Licaoni e Federico Frusciante

Domenica 30 Ottobre 2022 — 18:53

Lunedì 31 ottobre alle 22,30 al teatro Goldoni il gran finale con la proiezione di Dracula di Tod Browning (1931), con sonorizzazione dal vivo a cura di Massimo Zamboni, Cristiano Roversi e Simone Benvenuti

Dopo la grande partecipazione di pubblico nei primi tre giorni, giungiamo all’ultima giornata dell’XI edizione del FiPiLi, che cade non a caso lunedì 31 ottobre. Gli appuntamenti iniziano alle 10:30 con la proiezione mattutina del director’s cut, rimasterizzato in 4k, di Battle Royale (2000) regia di Kinji Fukasaku, celebre regista nipponico, purtroppo scomparso da tempo, ma autore di pellicole immortali come Tora! Tora! Tora! del 1970. Battle Royale è il penultimo film del maestro Fukasaku, che chiuderà la propria carriera con il seguito di questa pellicola, così discussa per la violenza che mette in scena, ma frutto di una mente indiscutibilmente lungimirante. L’influenza di questa opera si riflette in successi attuali come la serie coreana Squid Game e la saga Hunger Games. Alle 14:00 si procede con la proiezione dei cortometraggi in concorso e, come sempre, le categorie presentate saranno horror, thriller, weird e internazionali. Alle 14:30 inizieranno gli appuntamenti presso il Palazzo del Portuale con la presentazione del libro La Dama degli Abissi, un romanzo che si muove tra il racconto storico e quello orrorifico, avvincente e intrigante, di cui ci parleranno direttamente i due autori livornesi Francesco Biondi e Alessandro Balluchi. Alle ore 15:30 nella sala del LEM torna al FiPiLi per il secondo anno consecutivo Vera Gheno, la nota socio-linguista e traduttrice, grande appassionata di fantascienza e fantasy, che terrà una conversazione con Enrico Battocchi sul linguaggio intitolata “linguaggi per costruire mondi”.
Alle 16:00 ci spostiamo poi in Goldonetta, presso il Teatro Goldoni per un incontro livornesissimo: “Come si gira un film horror a Livorno”, una conversazione tra Federico Frusciante ed i Licaoni, Francesca Detti e Alessandro Izzo, che ci parleranno della lavorazione di Twinky Doo’s Magic World, il loro ultimo lungometraggio, un thriller horror appassionante, che gioca sulla dicotomia “dentro/fuori”, tra tensione e colpi di scena.
A seguire, alle 17:00, sempre in Goldonetta, avrà luogo la proiezione di un altro film in anteprima nazionale: Feed Me (2022) regia di Adam Leader e Richard Oakes, commedia horror “cannibale” che promette risate, terrore e un’abbondanza grafica di arti mozzati. Feed Me è al passo con la tendenza cannibale di questi mesi (vedi la serie Netflix ed il documentario su Jeffrey Dahmer che è ai primi posti delle classifiche dei più visti sulla piattaforma), lo slogan del film è “You Are Who You Eat”, il nostro è “Eat People not animals”: non potevamo farcelo sfuggire.  Alle 18:00 avrà luogo la cerimonia di premiazione e scopriremo chi tra i 30 corti e 4 lunghi italiani si è aggiudicato i vari premi come miglior film, miglior soggetto, miglior interpretazione e miglior effetti speciali e il nuovo premio “horror of the web” decretato dalla giuria composta da sette realtà tra blog e siti specializzati: Horrordipendenza, Horror Italia 24, Ore d’Orrore, Non Aprite questo Blog, Film Horror che Passione, Horror Obsessed e Horror Italy. Alla fine delle premiazioni ha inizio la “Halloween night” del FiPiLi Horror Festival, che è affidato a due proiezioni specialissime per una imperdibile notte di terrore. Alle ore 19:00 ai Quattro Mori Terrifier 2 (2022) con il ritorno di “Art il clown”, personaggio che in pochi anni è già diventato un idolo al pari dell’altro clown horror per antonomasia, Pennywise di It. Il clown è ormai considerata una figura in bilico tra il goliardico e l’orrorifico, tra il divertente e lo spaventoso: non potevamo pertanto non affidare la prima parte della chiusura del nostro festival, durante la notte di Halloween, ad uno dei personaggi più iconici e rappresentativi del panorama horror, protagonista di romanzi celebri e film illustri. Concluderemo questa edizione con un evento imperdibile: al teatro Goldoni, alle 22.30, gran finale con la proiezione di Dracula di Tod Browning (1931), con sonorizzazione dal vivo a cura di Massimo Zamboni, Cristiano Roversi e Simone Benvenuti. Il Teatro Goldoni ospiterà questo evento unico: una sonorizzazione d’autore capitanata da Massimo Zamboni (chitarrista e principale compositore dei CCCP e dei successivi CSI) dove i tre musicisti evocano il perturbante in musica con geometrie ritmiche e suoni analogici e digitali ad accompagnamento di una pietra miliare del cinema horror degli anni trenta, uno dei più celebri “Dracula” della storia del cinema: la storica pellicola di Tod Browning (il celebre regista di “Freaks”) resa leggenda dall’iconica interpretazione del protagonista Bela Lugosi. Un’esperienza sinestetica di grande suggestione, piena di bellezza e di sorprese per chiudere alla grande questa undicesima edizione del FiPiLi Horror Festival Livorno. La chiusura vera e propria riprende quindi il tema conduttore di tutto il festival e della mostra presente presso il Palazzo del Portuale, ovvero la figura del vampiro, che porta con sé l’immortalità del proprio essere e anche del proprio fascino. Celebriamo quindi questo intramontabile simbolo della letteratura e del cinema con una delle sue migliori rappresentazioni, con un film che dopo più di novant’anni dalla sua uscita riesce sempre a trasmettere l’attrazione di questo essere immortale.

I biglietti per gli eventi ai 4 Mori sono acquistabili direttamente alla cassa del cinema; per l’evento Dracula è caldamente consigliato l’acquisto della prevendita presso il teatro Goldoni oppure online sul sito goldoniteatro.it.

Condividi:

Riproduzione riservata ©