Cerca nel quotidiano:


Un post atipico su tutti i social del Comune: al fianco dei lavoratori dello spettacolo

Un post in sincrono e particolare è stato pubblicato dall'Amministrazione di Livorno alle 18 di domenica 28 febbraio per essere vicina a tutto il mondo dello spettacolo e dell’indotto che sta soffrendo del protrarsi delle chiusure dovute all'emergenza Covid-19

Domenica 28 Febbraio 2021 — 19:40

Mediagallery

"Interminabili minuti di silenzio su tutti i palchi di Italia. Quello era il silenzio dei live club, spazi che producono socialità e lavoro. Questo è un post atipico per un’istituzione ma davanti a questo silenzio vogliamo essere vicini"

Un identico post in contemporanea su tutti i social istituzionali, su quelli del Teatro Goldoni e di tutte le pagine che “girano ” intorno al Comune, come Effetto Venezia, Cacciucco Pride, Mascagni Festival, Lem, Livù. Lo ha voluto pubblicare l’Amministrazione di Livorno alle 18 di domenica 28 febbraio, per essere vicina a tutto il mondo dello spettacolo e dell’indotto che sta soffrendo del protrarsi delle chiusure dovute all’emergenza Covid-19.

Questo il testo:

“Questo è un post atipico. Ieri sera moltissime persone erano in attesa di vedere gli oltre 100 eventi streaming sulla piattaforma l’ultimo concerto https://fb.watch/3XCY7w_G8d/
Ognuno di noi aspettava di vedere l’artista o la propria band preferita e invece ci siamo trovati davanti a un muro di silenzio. Silenzio al The Cage di Livorno con gli Zen Circus, silenzio a Pisa con Bobo Rondelli.
Interminabili minuti di silenzio su tutti i palchi di Italia. Quello era il silenzio dei live club, spazi che producono socialità e lavoro. Questo è un post atipico per un’istituzione ma davanti a questo silenzio vogliamo essere vicini”.

Comune di Livorno – Teatro Goldoni – Fondazione LEM – Effetto Venezia – Cacciucco Pride

Riproduzione riservata ©