Cerca nel quotidiano:


Uto Ughi sul palcoscenico del Goldoni

Il maestro Ughi sarà protagonista al Goldoni in recital con il pianista Alessandro Specchi per una serata sul tema “Note d’Europa” il cui ricavato sarà destinato al finanziamento di borse di studio in favore di giovani musicisti europei under 25

Martedì 4 Febbraio 2020 — 16:06

Mediagallery

E’ stato presentato nel corso di una conferenza stampa al Teatro Goldoni il concerto di assoluto prestigio che vedrà tornare a Livorno il 22 febbraio, alle 21, uno dei massimi esponenti della Scuola Violinistica Italiana, Uto Ughi, artista applaudito in tutti i teatri del mondo e particolarmente amato nella nostra città.

Il maestro Ughi sarà protagonista al Goldoni in recital con il pianista Alessandro Specchi per una serata sul tema Note d’Europa il cui ricavato sarà destinato al finanziamento di borse di studio in favore di giovani musicisti europei under 25 della X edizione del Livorno Music Festival.

L’evento è organizzato dall’Associazione Amici della Musica Livorno e Rotary club Livorno, in compartecipazione con Comune di Livorno ed in collaborazione con la Fondazione Teatro Goldoni e l’intervento dello sponsor Gianni Cuccuini e sponsor tecnico Scorpio Comunicazione e Pubblicità.

La serata comprenderà anche un omaggio a Beethoven nel 250° dalla nascita del grande compositore di cui il Maestro Ughi ha appena pubblicato un cd per Sony Classical con l’integrale delle dieci sonate; in programma anche brani di Vitali, Dvorak, Wieniawski e Ravel.

Il maestro suona un Guarnieri del Gesù del 1744, forse uno dei migliori esemplari esistenti, dal suono caldo e dal timbro scuro, e uno Stradivari del 1701 denominato Kreutzer, perché appartenuto all’omonimo violinista a cui Beethoven aveva dedicato la famosa Sonata.

Sono intervenuti alla conferenza: Simone Lenzi Assessore alla cultura del Comune di LivornoLuciano Barsotti Presidente del Rotary Club Livorno e di Fondazione Livorno Arte e CulturaMarco Leone Direttore Generale Fondazione Teatro Goldoni e Vittorio Ceccanti direttore artistico Amici della Musica di Livorno e Livorno Music Festival

Riproduzione riservata ©