Cerca nel quotidiano:


“AperiOpera” in Fortezza col baritono Sergio Bologna

Appuntamento per il 10 settembre alle 19. In programma musiche di F. Chopin, P. Mascagni, C. Gardel, J.M. Lacalle, L. Bovio, E. De Curtis, A. Lara. Ingresso gratuito, prenotazioni al 335-64.34.676

Giovedì 9 Settembre 2021 — 16:09

Mediagallery

Terzo appuntamento di “AperiOpera” in Fortezza, rassegna lirica organizzata dalla Associazione Isabeau in collaborazione con Menicagli Pianoforti e Autorità Portuale. La Quadratura dei Pisani, ospiterà venerdì 10 settembre  con inizio alle 19, un concerto lirico che vedrà protagonista il baritono Sergio Bologna, accompagnato al pianoforte dal Maestro Gianni Cigna che della rassegna è anche il direttore musicale e che eseguirà anche brani solistici (clicca sul link al pdf in fondo all’articolo per consultare il programma completo della serata).
in programma musiche di F. Chopin, P. Mascagni, C. Gardel, J.M. Lacalle, L. Bovio, E. De Curtis, A. Lara

Nato a Carrara, il baritono Sergio Bologna si diploma presso il Conservatorio “G. Puccini” di La Spezia. Nel 1996 vince i concorsi “Battistini” ed “Iris Adami Corradetti”, debuttando Figaro ne Il Barbiere di Siviglia. Al teatro Donizetti di Bergamo debutta in Lucia di Lammermoor (Enrico), Don Pasquale (Malatesta), Adelia, Il furioso all’Isola di Santo Domingo (Kaidamà), L’ira di Achille (Agamennone). Successivamente affronta anche il teatro pucciniano con Madama Butterfly, La Bohéme, Turandot e, nel 2006 Manon Lescaut a Tel Aviv. Al Teatro Sociale di Como debutta il suo primo ruolo verdiano ne Il Trovatore a cui seguiranno Rigoletto, La Traviata, Luisa Miller, Otello, Nabucco, Un ballo in maschera, Alzira, Simon Boccanegra, Aida, Attila, La forza del destino. A fianco di questi ruoli compaiono poi titoli del verismo come Cavalleria rusticana, Andrea Chenier, Adriana Lecouvreur e Pagliacci in cui alterna Tonio e Silvio al Teatro dell’Opera di Tel Aviv con la regia di F. Zeffirelli.

Riproduzione riservata ©