Cerca nel quotidiano:


Viola Lo Moro a Leggermente

Domenica 11 luglio alle 18,30 (per favorire la visione della nazionale da parte di chi parteciperà) il parco di Villa Fabbricotti ospiterà l’appuntamento della rassegna “Leggermente: incontri letterari”

Venerdì 9 Luglio 2021 — 12:31

Mediagallery

Domenica 11 luglio alle 18,30 (per favorire la visione della nazionale da parte di chi parteciperà) il parco di Villa Fabbricotti ospiterà l’appuntamento della rassegna “Leggermente: incontri letterari”, quest’anno giunta alla terza edizione. Viola Lo Moro, socia della libreria delle donne di Roma e ideatrice del festival di letteratura femminile “InQuiete”, presenta la sua raccolta poetica d’esordio, “Cuore allegro”, edita da Giulio Perrone Editore. Il libro nasce dalla consapevolezza dell’autrice della necessità di pubblicare e non tenere più in un cassetto tutto quello che aveva scritto nell’arco di 15 anni, ma dare vita ad una creatura su carta che avesse una sua autonomia. Per l’autrice la raccolta scaturisce dalla necessità di riprodurre la composizione del cuore, il continuo movimento che si ripete permettendo la vita in un alternarsi di positivo e negativo. L’autrice sarà introdotta da Ilenia Caleo, performer, attivista e ricercatrice indipendente.. L’incontro si terrà nella zona verde e accogliente vicino al Chioschino di Filippo Brandolini. L’evento è gratuito. Per partecipare all’incontro è consigliato prenotarsi su https://leggermente.eventbrite.it/

Note sul libro
Viola Lo Moro, “Cuore allegro”, Giulio Perrone Editore, 2020. La raccolta poetica descrive le quattro camere del cuore, accomunate tra loro dalla presenza di un sentire che si ostina a rilevare le asperità del tempo che passa, i conflitti irrisolvibili e gli abbandoni. La prima e l’ultima sezione sono legate tra loro dalla ricerca di avvicinamento a una identità precaria dell’io narrante: i sogni, la memoria familiare, i nomi, le case. La parola poetica ruota intorno a ciò che non costituisce un io solido: tutto esiste tranne l’identità, anche se è possibile rintracciare il mosaico infranto di una ricerca perpetua. Le due sezioni intermedie hanno a che fare con gli affetti e le relazioni; la seconda camera è quella della relazione con alcuni momenti precisi in cui la poeta ha assistito al passaggio di una persona cara dalla vita alla morte. Il cuore rallenta. Nella terza camera l’io narrante si confronta con i corpi immersi nella dimensione sensuale e amorosa. Accanto alla carne viva degli atti d’amore emerge una lacerazione data dall’abbandono costante di una prospettiva comune.

Viola Lo Moro
Viola Lo Moro, nata a Roma il 20 Dicembre del 1985, è laureata in letteratura moderna e contemporanea e specializzata in letterature comparate. Socia della libreria delle donne di Roma, Tuba, della quale cura la programmazione, è ideatrice e organizzatrice del festival delle scrittrici “InQuiete”. Ha scritto e scrive articoli per riviste letterarie e femministe (Leggendaria, DWF, Letterate Magazine, Femministerie).

La rassegna Leggermente: incontri letterari è organizzata dalla Biblioteca Labronica del Comune di Livorno, Itinera Progetti e Ricerche, Fondazione Livorno, Fondazione Livorno Arte e Cultura, LaFeltrinelli di Livorno, il Chioschino di Filippo Brandolini, il Parchino Bistrot di Federico Quercioli, con la preziosa collaborazione di Musiche Metropolitane, Deep Festival, teatro Mo-wan, Livù, Uovo alla Pop e Meteora. Tutti gli incontri si terranno nel rispetto delle normative anti-Covid.

Per informazioni: dal lunedì al venerdì ore 10.00-19.00 tel. 0586/894563

sabato e domenica ore 10.00-19.00 tel. 0586/824552

mail: [email protected]

Facebook: LeggerMente Livorno

Twitter: @LeggerMente Livorno

Instagram: LeggerMente_Livorno

Riproduzione riservata ©

CERCHI VISIBILITÀ? CONTATTACI: 1,1 MILIONI DI PAGINE VISTE AL MESE E OLTRE 60.000 ISCRITTI SUI SOCIAL. PER PREVENTIVI HTTPS://WWW.QUILIVORNO.IT/RICHIESTA-PREVENTIVO-BANNER/ OPPURE [email protected]

GRAZIE!