Cerca nel quotidiano:


“Woodstock in Garibaldi”, concerto-evento per i 50 anni del festival

Una celebrazione che unisce nuovo e vecchio, con 5 band livornesi che si esibiranno sul “palco di città” di piazza Garibaldi

sabato 06 Luglio 2019 08:45

di Federico Bacci

Mediagallery

Il quartiere Garibaldi è vivo, ora come non mai, e sabato 6 luglio, nella Notte Bianca livornese, celebrerà con un concerto-evento i 50 anni dall’indimenticato festival di Woodstock. La parola d’ordine è rock, ed è con questo concetto in mente che ViviGaribaldi ha organizzato un concerto a tutto tondo, dove band cittadine si alterneranno sul palco per proporre la loro musica e allo stesso tempo ricordare il grande evento generazionale americano.
“Livorno ha da sempre un rapporto incredibile con la musica – ha spiegato Moreno Lenzi, promoter del concerto – e quindi ci auspichiamo di poter fare sempre più iniziative per le band cittadine in un contesto professionale. L’idea di Woodstock nasce per ricordare un evento storico, generazionale: le band proporranno sì la loro musica, ma con l’inserimento di cover di canzoni che furono effettivamente eseguite al festival del 1969”.
Sarà una vera e propria maratona musicale, che partirà alle 18.20 con una presentazione di Massimo Volpi, per poi dalle 18.50 lasciare spazio solamente alla musica non-stop. Si alterneranno sul palco quindi The New Band, Switch, I Manifesto, La Percezione, La Nuova Espressione, che vedranno le loro esibizioni condite dal mercatino a tema di Etruria Eventi con vinili, abiti vintage e oggettistica dell’epoca.
“Questo è un evento fondamentale – ha commentato Lorenza Soldani, Sociolab – nel percorso bellissimo che stiamo affrontando per la vivificazione del quartiere Garibaldi. L’incontro di culture si fa centrale e diventa espressione vera della città, e per questo voglio ringraziare tutte le associazioni in gioco: Comitato Pontino San Marco, CCN Antico Borgo Reale, Uovo alla Pop, La Riuso, oltre che la Regione Toscana e il Comune di Livorno. Con l’apertura della baracchina n. 20, inoltre, Garibaldi diventa un punto di aggregazione sia per cittadini che per turisti, che sono molto in aumento, dove si possono trovare mappe, informazioni e iniziative anche continuative.”

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.