Cerca nel quotidiano:


Aci: Segnala-LI, un’iniziativa da tradurre anche nelle criticità stradali

Apprendiamo dagli articoli pubblicati nella cronaca locale dei vari media cittadini che l’iniziativa ‘Segnala-Li’...

Venerdì 4 Marzo 2022 — 16:52

Apprendiamo dagli articoli pubblicati nella cronaca locale dei vari media cittadini che l’iniziativa ‘Segnala-Li’, lanciata in via sperimentale ormai sei mesi fa dall’Amministrazione Comune di Livorno al fine di fornire una risposta rapida alle segnalazioni dei cittadini per piccoli lavori di decoro urbano, diventa un servizio permanente a tutti gli effetti dopo aver già risolto l’80% delle criticità su un totale di 368 segnalazioni pervenute. Mentre ci rallegriamo di registrare un livello così elevato di solerzia ed efficienza da parte di Palazzo, sorge però in parallelo un dubbio che esistano problematiche di categoria superiore e inferiore visto che quelle stradali, più volte indicate pubblicamente dal nostro Ente, vengono costantemente ignorate. Approfittiamo quindi di questa occasione per elencare nuovamente alcune di queste segnalazioni di cui ci siamo già occupati nel tempo, con l’auspicio che prima o poi entrino a far parte dell’agenda d’azione del Comune e finiscano magari con l’essere calendarizzate.

Abbiamo fatto notare come siano pericolosi, in ambito urbano, gli incroci con diritto di precedenza a destra, suggerendo di stabilire quale strada intersecante avesse maggiore rilievo ed a questa dare la precedenza. Un altro argomento è la regolamentazione dell’incrocio via Cattaneo, via Caduti del lavoro con via Nazario Sauro: un incrocio che, pressoché quotidianamente, annovera un incidente. L’eliminazione degli attraversamenti pedonali all’altezza di incrocio con obbligo di svolta a destra. L’aumento del numero degli attraversamenti pedonali con semaforo. Capitolo piste ciclabili: sia quella che si articola lungo gli scali Novi Lena e piazza Mazzini, dove urge ripristinare le due corsie per le auto; sia quella da ridisegnare, prima che veda a breve la luce, progettata lungo il viale di Antignano. Serve poi installare un’onda verde per i mezzi di soccorso in avvicinamento al Pronto Soccorso, anche in considerazione della scelta dell’Amministrazione di mantenere l’ospedale nel centro città. Al pari, sarebbe davvero necessario installare presso gli ingressi della Variante Aurelia una segnaletica che avvisi di eventuali incolonnamenti o incidenti. Senza menzionare la cronica lacuna riguardo a un profondo rinnovo della segnaletica relativa ai maggiori siti di interesse turistico cittadino.

Riproduzione riservata ©