Cerca nel quotidiano:


Aci: via San Simone, restringimenti pericolosi

martedì 29 Ottobre 2019 11:44

Mediagallery

Dopo aver raccolto le numerose e reiterate proteste sollevate dai residenti sempre più preoccupati dell’operato che vedevano progressivamente avanzare giorno dopo giorno con l’attività condotta dagli operai nei cantieri stradali aperti sotto le loro case, l’Automobile Club Livorno è chiamato ad intervenire pubblicamente sul caos viabilità e parcheggi in zona via del Mare, incrocio via San Simone (zona Ardenza).
Situazione di estremo disagio per gli abitanti del quartiere Ardenza, che è peraltro stato evidenziato dagli stessi attraverso la cronaca dei media locali nelle scorse settimane. L’operazione di rifacimento dei marciapiedi infatti si è trasformata, specie all’altezza degli attraversamenti pedonali, in una sequela di scelte progettuali illogiche ed inefficienti. Come si evince con chiarezza dalle foto scattate sul posto e che alleghiamo a corredo di questo intervento sul tema, sono venuti a crearsi dei restringimenti di carreggiata davvero assurdi che rappresentano un vero e proprio pericolo sia per i mezzi in transito, sia per l’incolumità degli stessi pedoni che in questi punti si ritrovano troppo a contatto con le vetture e gli scooter. Come se non bastasse, oltre al danno la beffa: i residenti, che si sono riuniti nel frattempo in un comitato ad hoc nella speranza di riuscire a tutelare i loro diritti e far sentire maggiormente il loro punto di vista sull’argomento, lamentano la sparizione di almeno una trentina di posti auto a seguito degli interventi menzionati. L’allargamento dei marciapiedi, così come da progetto approvato della precedente Amministrazione a guida 5 Stelle, era stato giustificato dall’esigenza di far transitare in contemporanea e nei due sensi altrettante carrozzine per il trasporto dei disabili. In zona però, parrebbe non esservi previsto neanche uno spazio destinato alla sosta speciale per i portatori di handicap o incapaci a deambulare in autonomia. Anzi, lungo un intero lato di via San Simone è stata realizzata un’intera fila di parcheggi per motorini, decisamente sottoutilizzata. Una criticità che in futuro, se lasciata così com’è, con la prevista riapertura del vicino Distretto Sanitario di via del Mare, sarà poi destinata ad acuirsi ulteriormente.

Riccardo Heusch, presidente Commissione Traffico e Mobilità AC Livorno 

Nelle foto, scatti relativi alle modifiche apportate ai marciapiedi nella zona interessata dai lavori

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # Luciano Cosimi

    Condivido, i restringimenti di carreggiata sono assolutamente inutili e pericolosi.

  2. # luca d'ardenza

    Siccome in questa zona di Ardenza ci sono tanti parcheggi per le macchine anche se ne sono venuti meno una trentina da aggiungere a il tratto di strada in via Franchini tra caserma dei Carabinieri e tutti i nuovi passi carrabili per i garagi, cosa vuoi che sia. Io credo che chi ha progettato questo nuovo intervento in via S. Simone abiti in un’altra città e non sia mai venuto a Livorno. Non c’è altra spiegazione, visto che io comune mortale non riesco a capirne l’utilità di questo intervento. E sarebbe bene che chi a fatto il progetto e chi l’ha autorizzato faccia sentire la propria motivazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.