Cerca nel quotidiano:


Aiuole e portici del centro sono ormai wc dei cani

lunedì 15 Luglio 2019 11:56

Le aiuole di piazza Grande, piazza del Municipio e viale Avvalorati sono ormai patrimonio di proprietari di cani sulle quali  fanno espletare i bisogni dei loro animali. Peccato che su quelle aiuole si siedano anziani e bambini, che siano sotto gli occhi (ed i nasi) dei turisti e croceristi.
Stesso discorso vale per i portici, sotto i quali, specialmente se piove, è tutto un andirivieni di cani fatti transitare appositamente per i loro bisogni e per non bagnarsi, così non… sporcano casa!
E poi ci si lamenta della città che è sudicia. Se ognuno facesse la propria parte…

Lettera firmata

Riproduzione riservata ©

16 commenti

 
  1. # Marco

    A parte i portici dove ti do pianamente ragione non sono d’accordo per quanto riguarda i giardini. In quanto meglio espletare su prato che sui muri (ovviamente togliendo gli escrementi) sul prato si sente appena l’odore e va via subito, sui muri e con questo caldo si amplifica. Nella zona che dici tu ci sono solo quei due giardini con un minimo di prato, secondo te dove devono farla i cani che vivono in quella zona?

    1. # Fabio1

      E’ un fatto di educazione e rispetto per il prossimo. Degli animali domestici si enfatizzano troppo i lati positivi ma si fa di tutto per nascondere quelli negativi.
      Esempi: perchè piuttosto che far fare i bisogni appena fuori dal portone di casa, non la si fa fare sul vaso della pianta che ognuno ha in casa, o nella doccia?
      Quanti hanno un gatto libero in giardino, lo curano se malato, gli danno il cibo, ma non si curano di mettergli e svuotargli la lettiera?

      1. # Nedo

        Probabilmente il caldo delle settimane scorse ti ha dato alla testa per dare una risposta del genere: a gente che parla cosi andrebbe fatto qualche controllino in piu, viste le troppe sparizioni/uccisioni di cani successe a Livorno negli ultimi mesi.

        1. # Fabio1

          ecco la dimostrazione alla mia provocazione.
          fuori casa tutto è lecito…. e la colpa è sempre degli altri.

          1. # Nedo

            No, assolutamente, fuori casa niente di strano è lecito..perchè se sporco fuori sporco comunque un luogo dove “vivo” anch’io. Ma che provocazione è dire “fatela fare in casa a un vaso”..a cosa porta quel ragionamento? La gente dovrebbe imparare a non farla fare sulle vetrine, sulle auto..o imparare a portarsi dietro una bottiglietta d’acqua..specie d’estate, da gettarci sopra.
            Ma il resto sono discorsi assurdi…

    2. # marco

      Non puo essere un problema della società, non credo che il dottore ti abbia ordinato di prendere il cane….hai voluto la bicicletta ora pedale e fallo piscia in casa tua….

  2. # Riccardo

    La mia sarà una proposta impopolare, ma sensata, visto il grandissimo numero di cani presenti in città. A quando una bella Imposta sui cani? Si paga la tassa dei rifiuti anche in base al numero dei componenti (siano essi minori o maggiorennI). Allora perchè non farla sui cani che a Livorno vengono considerati (da molti) al pari di un figlio?
    Con il ricavato un servizio di pulizia marciapiedi adeguato, con l’obbligo attuale di togliere deiezioni.

    1. # lev

      La vedo in senso opposto..detassare tutte le spese relative alla gestione di animali d’affezione e renderle detraibili.Spesso gli animali sono adottati, tolti dalla strada o da strutture che che comunque hanno un costo per la collettivita’

      1. # Marco

        Si, se si adotta un cane nel comune di Livorno. Se hai un cane di razza, come ho io, sarei ben felice di pagare un qualcosa in più per mantenere la città pulita. Premetto che sto in zona centro e frequento quei posti ma il mio cane non ha mai fatto i 4 anni un bisogno sotto i portici. Lo faccio camminare nel centro e ormai ha imparato che li non si fa.

    2. # Marco

      Io proprietario di un cane sono assolutamente d’accordo.

    3. # Nedo

      Perchè invece non tassare tutti quelli che fumano? costi dei cestini da svuotare (quei pochi educati che li usano), costi delle strade/spiagge/parchi da pulire per gli incivili che buttano le sigarette in terra.

  3. # Trincia

    Sono d’accordo….

  4. # enrico

    Il sindaco che ride sempre è al mare non può occuparsi del decoro e della putrefazione della città…! Non disturbatelo. Se poi non fanno zone attrezzate per i cani in tutta la città (come in tutte le città europee sarà difficile combattere i selvaggi che sporcano ovunque!

    1. # Fabio1

      in piazza Grande, in piazza XX, in via Garibaldi, dove la vuoi creare un’area verde?
      siete in tanti che non vi rendete conto che detenete degli animali in casa: in appartamenti piccoli, magari ad un piano alto che vi fa fatica scendere e salire, dove non ci sono, appunto, aree verdi per farli scorrazzare.
      non basta essere contenti di avere un animale.

    2. # fabio1

      aggiungo che al decoro della città deve interessare ogni singolo cittadino: iniziamo ad avere rispetto del prossimo, vedrai che la città cambierà tanto

      1. # Nedo

        Le persone prendono cani per compagnia o anche per levarli dal canile (a parte quelli che spendono miglialia di euro per cani di razza): al canile ci finiscono per colpa di chi li abbandona, di chi non sterilizza..
        rifletti, forse..oltre alla moda (perchè a livorno è anche quello), prendere un cane viene fatto anche come gesto di amore, verso di loro o verso un anziano/bambino che può trovare conforto dalla sua presenza.
        Poi gli animali la pipi devono farla..anche se vivono in città.
        Che manchi educazione e buon senso…quello sono d’accordo con te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.