Cerca nel quotidiano:


Amo la vostra città ma ho già preso due multe… basta!

Sabato 12 Agosto 2017 — 15:20

Mediagallery

Cari amici venerdì mi è arrivata una multa di 72 € presa in tarda serata in occasione del Cacciucco Pride (foto tratta dal sito ufficiale della manifestazione), per transito in zona a traffico limitato, erano le 23.45, in via della Venezia. Io vivo a Milano quindi non mi sono accorto di niente. Provenivo dal parcheggio in zona Portuali dove tra l’altro ho pagato la sosta anche dopo le 20 malgrado il cartello che indicava con chiarezza la libertà di sosta dopo quell’orario. La penultima volta che sono venuto a Livorno ho preso un’altra multa per divieto di sosta in viale Italia dove non esistevano cartelli di sorta. Orbene amo la vostra città ed ogni occasione per visitarla è buona. Ma a questo punto dovrò cancellarla dai miei itinerari in quanto pagare il balzello ogni volta non mi conviene. Mi congratulo con amministrazione comunale per la sensibilità con cui accoglie i visitatori.

Roberto (livornese, ma vivo da oltre 40 anni a Milano)

Riproduzione riservata ©

19 commenti

 
  1. # Matt

    Se non si sa interpretare la segnaletica non è colpa di livorno…

  2. # Franco79

    Forza Nogarinne avanti così che di Livorno ne farai un deserto

  3. # Aldo

    HA RAGIONE!!!!! E CHISSÀ QUANTI LO FANNO E NON LO SCRIVONO. NON SI PUÒ AMMINISTRARE LA CITTÀ SENZA TENERE CONTO DEL CONTRIBUTO POSSIBILE DEL TURISMO.

  4. # Ivo

    I cartelli ci sono e sono uguali per tutta Italia e anche in tante parti del mondo…basta leggerli.

  5. # adriano

    carissimo sig roberto le faccio umilmente notare che i cartelli stradali con relative segnalazioni sono uniformati in tutta italia non notare la gigantesca segnaletica posta in venezia è alquanto difficile, e la nostra amministrazione non può privilegiare voi forestieri facendovi fare cosa vi pare, con questo lieti di averla anche se per l’ultima volta nostro ospite

    p.s guardi che il cacciucco bono così da altre parti non lo trova…….

  6. # leonardo

    I CARTELLI STRADALI DI LIVORNO SONO COME QUELLI DI MILANO ,
    IMPOSSIBILE VEDERE LA SCRITTA ROSSA – VARCO ATTIVO
    anche io l’ultima volta che sono stato a milano , ho preso la multa perche avevo sbagliato , ho pagato e sono stato zitto

  7. # Silvia

    ci sono città, anche grandi capitali europei, dove il centro è in sostanza vietato ai mezzi privati a motore.
    P.s. le multe le fanno ovunque, anche con maggior rigore che a Livorno. Se tutti quelli che hanno preso almeno una multa durante la visità a un’altra città dovessero smettere, rimarremmo tutti a casa…

  8. # livo

    ma perchè a Milano le multe non le fanno?

  9. # Nedo Rossi

    Magari dovrebbe iniziare a concentrarsi un po’ di più mentre guida!

  10. # nomulte

    Lei non abita più a Livorno da molti anni e non sa che ci sono solo alcune zone esentate dalle multe in divieto di sosta: davanti alla Baracchina Rossa, nel parcheggio accanto alla Baracchina Bianca, in P.zza Roma nella strettoia prima del semaforo, in via Caduti del Lavoro davanti al barrino di moda, davanti alla pasticceria Cristiani, davanti al Tribunale in Via De Larderel, tutte le altre zone sono soggette alla vigilanza continua !

  11. # Andrea

    In Venezia è pieno di segnalatori per i varchi per il transito notturno. E su viale Italia sono ben delineati i parcheggi. Caro Roberto, la prossima volta invece di dare le colpe al comune e all’amministrazione, prova a guardare meglio le strade che percorri.
    Un saluto, Andrea da Livorno, che non ha mai preso una multa.

  12. # Zio puce

    Io invece sono stato a Milano e tra limitazioni alla circolazione, targhe alterne, aree verdi e ztl ho dovuto rinunciare a visitarla perche avrei collezionato multe come figurini! Dico avrei perche i cartelli li ho letti e ho fatto attenzione a cosa c’era scritto. Signor Roberto, le limitazioni alla circolazione ci sono in tutte le città, forse lei ha creduto di tornare al paesello di 40 anni prima, ma se rinuncia ad andare in tutti i posti in cui ci sono limitazioni alla circolazione, le rimane solo di farsi il cacciucco a casa propria.
    Saluti

  13. # Giancarlo

    potrebbero essere meno fiscali e di conseguenza invogliare il turismo, anzi…soprattutto per costoro. Non e’ la prima volta che si leggono lamentele del genere, tutto questo danneggia anche chi con le attivita’ commerciali ci campa!

  14. # AmoLivorno

    Già.. Perché a Milano non esistono zone a traffico limitato e telecamere.. “ma mi faccia il piacere!!”

  15. # Stefano

    Il codice della strada vale per tutti, turisti e residenti. Il signor Giancarlo addirittura vorrebbe “meno fiscalità con i turisti per invogliarli a tornare”.
    Personalmente ho preso multe un po’ ovunque (per lavoro) e le ho pagate sempre senza “lamentarmi” mai o scrivendo ad un giornale locale. Non torna più? Sopravviveremo!

    1. # Gianpiero

      Forse Stefano non ha capito che il turismo e’ ossigeno puro per la nostra citta’ ed il nostro commercio…mah…..e’ questo che intendevo sottolineare.

  16. # FULVIO PALAZZOLO

    Boia criticate il sindaco perchè un automobilista non conosce i cartelli stradali ! Questa mancava.Provate ad andare a Milano/Roma Bologna ecc.ecc.ecc, x visitare il centro se non andate a piedi non lo vedete……Complimenti anche a quilivorno.it per l’importanza della notizia!

  17. # Lorenzo

    Anch’io a Milano ho preso la multa per le telecamere… stavo pensando di fare una protesta, perché non è stato divulgato a tutti i cittadini NON di Milano il funzionamento dell’area C…

  18. # old pine

    Roberto, ooooooo Roberto! Te vivi a Milano???? Dire abito a milano non vuol dire nulla visto che è città grande quanto una piccola provincia, almeno che non ti riferisca alla vecchia monumentale cinquecentesca e comunque se tenti di interpretare i semafori a striscette e quelli che suonano dopo un millisecondo di ritardo sul verde, e ti perdi l’onda di rotazione del traffico fra gente con i suv parcheggiati in pieno incrocio ecccccc, la tranvia che ha segnaletica sua da acquisire velocemente !!!! Dunque o vivi e lavori nella stessa via e ci vai a piedi oppure usufruisci di condizioni ‘eccezzzzziunali veramente’.
    Se non ti piace la scelta dei five stars fatta dai tuoi ex concittadini e non sai cosa inventare? Vieni nuovamente a Livorno così fra un paio d’anni trovi Salvini. Tanto Livorno digerisce e metabolizza tutto!