Cerca nel quotidiano:


Basta con il finto buonismo, ora la sinistra pensi a Livorno

Riceviamo e pubblichiamo un'analisi politica sulla situazione della sinistra livornese scritta dall'ex consigliere comunale del Partito Democratico, Adriano Tramonti

lunedì 23 luglio 2018 17:57

Mediagallery

Riceviamo e pubblichiamo un’analisi politica sulla situazione della sinistra livornese scritta dall’ex consigliere comunale del Partito Democratico, Adriano Tramonti, oggi riferimento politico del circolo Arci Salviano e organizzatore della Festa dell’Unità, nonché imprenditore e presidente della Polisportiva Carli Salviano Calcio.

“C’e stata una bellissima assemblea fra le varie anime della sinistra livornese. Più di 150 partecipanti, un’età media che farebbe invidia alla Francia dei mondiali di Russia, e un’atmosfera idilliaca, che ha accompagnato un dibattito lungo due ore in un’estate afosissima. E poi c’è stato un post-riunione, che ci ha rinchiuso in discussioni interne, in posizionamenti per marcare una linea, per fuggire dall’idea di essere prigionieri dell’altro. E l’unica cosa che sembra emergere è la paura per la Lega di Salvini. Comunicati su comunicati, tutti a sottolineare, da una parte, che l’inciucio con il fantomatico Pd non è stato fatto, dall’altra (la mia) a sottolineare che siamo solo una parte di quel partito che ormai non governa piu da quattro lunghi anni questa città. Credo che sia arrivato il momento, da parte di tutti, di andare oltre, di non fare l’errore della Seconda Repubblica, che usava l’anti-berlusconismo come collante, ma non riusciva mai a discutere di quale fosse in realtà la nostra idea di società. Oggi si c’è Salvini, ma c’è anche un 5 Stelle, e la sinistra si ritrova relegata ad un ruolo marginale nel palcoscenico nazionale, e a Livorno, se non si da una mossa, ha gia una fine dichiarata. Ma perché non proviamo ad andare oltre, a non avere paura dell’altro, ad aprire ad altri questo confronto? Mi viene subito in mente un’esperienza consolidata e bellissima del civismo di Cannito. Perché non proviamo a litigare, a farlo animatamente, con qualche cazzotto sul tavolo, sull’idea di città e ci scrolliamo di dosso questo finto buonismo? Quello che magari ci fa sedere insieme ad un tavolo a bere una birra, a parlare di futuro, ma che fa riemergere le differenze d’opinione una volta rientrati nelle nostre stanze politiche, riaffermando una diversità spesso percepita come insormontabile. Ma non la sentite questa voglia di comunità, che tambureggia nella sinistra livornese? Lo so, ognuno di noi avrà chi dirà: “ma loro sono quelli che ..”“loro dicevano di noi..”, ma è proprio qui che si vede la maturità di una classe dirigente che si appresta a voler cambiare la rotta di una città ormai arenata. Apriamo una fase di discussione permanente, dove l’argomento principe non può più essere la tipologia di contenitore politico con cui confrontarsi, ma quello che le persone, i militanti e le nuove generazioni si apprestano a riempire e le cose che hanno da dire al riguardo. Vogliamo rimanere relegati al 2014, o vogliamo, tutti insieme, metabolizzare gli errori fatti, senza avere la presunzione di rinfacciarli all’altro?
Ora c’è Livorno. Ci sono i disastri di una amministrazione grillina, c’è lo spettro della Lega, ma c’è sempre di più la voglia di un riscatto che parte dal basso. Con i nostri valori comuni, che nessuno può rinnegare e che dobbiamo mettere a disposizione per ricreare una comunità a sinistra, che, da troppo tempo, aspetta di riessere riunita”.

Adriano Tramonti

Riproduzione riservata ©

37 commenti

 
  1. # troppotardi

    Ma come, avete appena mandato in Parlamento in rappresentanza della città Andrea Romano invece di qualche giovane sindaco che si è speso bene sul territorio ed ora dite che avete cambiato rotta ?

    1. # Adriano Tramonti

      Quando sono state decise le candidature, era lui stesso il segretario, e allora come ora io non avevo nessun ruolo politico all’interno del Pd.. #troppotardi firmati che è meglio vai..

      1. # u8go nogarinINO sono otto

        gentile e diplomatico

        1. # peter

          Ahahah, ha perso lo sciabolino.

  2. # Paola

    Parli ancora dopo essere stato uno dei principali yes man di Cosimi e del PD? Paola residente limoncino

    1. # Adriano Tramonti

      Ti ricordi male mia cara Paolina del Limoncino!!

      1. # Paola

        Mi ricordo le tue promesse di sanità e poi il tuo ruolo di presidente della commissione urbanistica ma poi Cosimi bloccó tutto e tu…?

  3. # freelance

    Fate troppi discorsi e pochi fatti, basta chiacchiere inconcludenti, fateci sapere i programmi per far rinascere Livorno senza usare giochi di parole e che siano comprensibili a tutti e che siano messi nero su bianco…

  4. # Babbo Cacco

    Ecco quello che NON doveva essere commentato ….Purtroppo se rimaniamo ancorati a questo tipo di discussione siamo destinati a fare la fine di Pisa e di chissà quante altre città in Toscana e in Italia . Questo giovane Tramonti a mio parere è stato molto chiaro e lucido nel suo appello alla discussione anche animata ma costruttiva per risolvere i problemi di una città ed una società che hanno perso la bussola. Discutiamo di quello che dovrà essere metabolizzando quello che è stato e cerchiamo di ostacolare come ci ha insegnato la nostra storia questo rigurgito neo fascista e xenofobo che ci riporta molto indietro nel tempo . Pensiamo ad un programma unitario quanto più è possibile per riportare la nostra gente a partecipare e a votare dalla nostra parte : si chiami come volete …. Non è più il tempo di continuare a litigare fra noi , di farci male e soprattutto di fare male alla nostra comunità che aspetta di ritornare a sperare .

  5. # GIALLO

    La sinistra che un tempo ascoltava i bisogni dei cittadini e del popolo adesso ne è diventata nemica, se chiedi di fermare l’immigrazione clandestina sei un razzista, se vuoi piu sicurezza sei un fascista, se vuoi poteri per difenderti da ladri ed aggressori sei un assassino. Che poi mi chiedo a quale sinistra si rifaccia l’attuale dirigenza, perchè in ognuno dei paesi che storicamente sono stati o sono di sinistra come, urss, cina, corea del nord, cuba, vedi che fine fai se entri clandestinamente o peggio ancora commetti reati.. Comunque come si dice fate voi.. poi se alle prossime elezioni prendete lo zero virgola non vi lamentate.

  6. # Daniele

    Io credo che abbiamo necessità di tornare a difendere il sociale ed il lavoro, dando risposta agli interrogativi intercettati furbescamente dagli attuali partiti di governo. Non me ne vogliano gli esponenti locali, ma credo che i valori che sono patrimonio della nostra sinistra, possano essere promossi da una coalizione guidata da Maurizio Landini. E’ persona competente, genuina, capace di raccogliere consenso partecipato. Non credo che la sinistra attuale possa permettersi solo di partecipare alle tornate elettorali, deve puntare a vincere, lo stato sociale è assolutamente depauperato e privo di risposte ai mille interrogativi di sopravvivenza. Partiamo con Landini

  7. # Andrea

    Basterebbe comportarsi da sinistra cosa che non avviene da decenni ci vuole gente che sta fra la gente fra chi lavora non solo dire e’ colpa di silvio della lega e del m5s; proposte vere e meno chiacchiere altrimenti vi vedo al 10/15 anche troppo e “gliela regalate livorno alla lega”

  8. # il mondo cambia

    “… questo rigurgito neo fascista e xenofobo…”

    Sarete, forse, il nuovo…ma avete idee e concetti da preistoria…ed i risultati elettorali lo dimostrano.

  9. # u8go nogarinINO sono otto

    Caro Tramonti vi dovete rendere conto, e farvene una ragione, che la sinistra è morta ormai, è un concetto politico superato, non ha futuro, l’Europa Unita (che unita non è) lo sta dimostrando proprio in questo periodo…

  10. # EXmilitante

    Caro Tramonti,

    prima di tutto se vuoi fare il politico non rispondere stizzito ai cittadini.
    Tu sei sicuramente un prodotto del vecchio PD, ha ragione #PAOLAe anche se apprezzo il tuo tentativo di dare uno scossone (era ora !) , permettimi che mi rimanga il dubbio che sia una iniziativa troppo “vicino” alle prossime elezioni.

    Quanti cazzotti hai dato in questi anni , quando i cazzotti servivano davvero ?

    Il problema caro Tramonti e’ che non siete piu’ credibili, arroccatti nei vostri circolini (sempre meno) di fronte a 150 persone (che tu enfatizzi come un gran risultato…io me ne preoccuperei).

    Potreste avere una sola possibilita’, trasformarvi, come ha fatto la lega (che odio, bada bene), che ha comunque avuto il coraggio di mandare via i dinosauri.

    In 10 anni avete distrutto una classe dirigente, dai Di Rocca ai Ruggeri, a Livorno come altrove non avete fatto una, dico una, iniziativa di sinistra, non ho visto una critica a livello nazionale per quanto il governo Renzi abbia fatto contro le politiche di sinistra.

    Facile uscire ora in vista delle elezioni, che vedranno sicuramente un sindaco diverso dai 5 stelle, e non per meriti vostri ma per demeriti di questa giunta.

    Purtroppo pero’ non sarete ancora voi a prendere la giunta, soprattutto se uscite con sti articoli demagocici o se continuate a fare pseudo-associazioni alla Gazzetti.

    Non oso pensare come sara’ la mia Livorno in mano ai populisti della Lega, e questo sara’ sopratutto per colpa di gente come te.

    Un ex militante

    1. # u8go nogarinINO sono otto

      la tua Livorno in mano ai populisti della Lega sarà sicuramente meglio di come l’ha lasciata Cosimi e di come la lascerà nogarINO

    2. # luca mori

      condivido anche le virgole….bravo

  11. # Valerio

    Scrivere “disastri” dell’amministrazione grillina senza specificare è come buttare il sasso e tirare indietro la mano. Sentir parlare di disastri da parte del PD è come sentir parlare Lupin di onestà.

  12. # Purolivornese

    TITOLO:
    Basta con il finto buonismo, ora la sinistra pensi a Livorno

    ORA? CI DOVEVATE PENSARE PRIMA A LIVORNO…AVEVATE TUTTE LE CARTE IN REGOLA PER FARLA PIÙ GRANDE..PURTROPPO ORA È TARDI…

  13. # Babbo Cacco

    Caro “Ex” ….il problema oggi rimane in quell’ ex purtroppo . Si parla di dinosauri con un ragazzo di 34 anni che fra l’altro non conosco , ma che ammiro per il suo coraggio di mettersi in discussione e proporsi in un momento come questo : segno che allora non siamo poi così alla frutta . Sicuramente bisogna darsi una mossa , sono d’accordissimo , però bisognerà pur ripartire da un qualcosa e da un qualcuno che riesca a “ricucire” con la base “incazzata e disillusa”. altrimenti sai cosa facciamo ? Rimaniamo di nuovo alla finestra come abbiamo fatto in questi ultimi anni aspettando chissà cosa e magari criticando chi almeno ci ha messo la faccia. Sul tutto negativo fatto , espresso dall’altro commentatore metterei un piccolo freno . Verissimo …di sinistra -sinistra è stato fatto poco , apparentemente, ma ciò che è stato fatto sicuramente è stato deciso per frenare una caduta irreversibile che poi è servito a poco visto l’esito delle ultime elezioni . Forse su questo , sulla comunicazione , sullo spiegare meglio del perchè di certe scelte ,ci sarà molto da lavorare per correggere il tiro …sono d’accordo , ma dovremo pure ripartire …o no ?
    La discussione tra base e classi dirigenti questa volta dovrà essere continua ed assillante , a tutti i livelli ed il bello stà in questo . Nel ritornare ad affollare ” quei circolini “( così sono stati definiti) magari aprendo a simpatizzanti non tesserati e a chi ha veramente voglia di partecipare per la prima volta e per chi ha voglia di ritornare a dare un contributo reale . La svolta la dobbiamo dare noi tutti e smettiamola di criticare , criticare e rimanere chiusi nel nostro guscio dall’alto di un piedistallo che non esiste più . Appunto perchè il mondo stà cambiando cerchiamo di seguirlo non dimenticandoci degli ultimi . Buona giornata a tutti e buona riflessione .

  14. # israel hands

    io chiederei soltanto quali sopno i “valori comuni” esclusivi delal sinistra o del piddì: lo chiedo perchè francamente per come si è mosso in questi anni e come si muove tutt’ora il piddì riesce difficile comprenderlo a chi no sia particolarmetne addentro alle segrete stanze;

  15. # Fabio

    Ex militante hai preso in pieno il pensiero di tanta tantissima gente,forse troppa, per ritornare a dare un governo locale di sinistra..questo PD non ha più l’anima di sinistra,il rottamatore lo ha relegato in un altra dimensione,lontano dal popolo,dalle classi meno abbienti,lontano dai bisogni reali,ma altresì vicino alle banche,alle lobby,a Verdini.. e mesi e mesi a perder tempo per dibattere lo jus solis…dico questo perché,sdegnandomi,mi hanno fatto rimpiangere il PCI…

  16. # emme

    Non capisco come si possa oggi continuare con i soliti discorsi e concetti che hanno causato, prima la sparizione del pci e poi del pd. Innanzitutto non risolvere gli annosi problemi di sempre e poi perché ( é questo che ha spostato tutto dall’altra sponda) , la difesa dell’immigrazione in un contesto di assoluta malagestione e di minaccia per la sicurezza degli italiani. Inutile fare rifrerimento ai principi di solidarietà e quant’altro se poi i risultati sono questi, da anni. Ancora, le manifestazioni contro la guerra davanti a Camp derby !! Siete ormai passati di moda. Di festicciole e di mangiate ce ne sono anche troppe. Ora mancano i posti di lavoro da offrire ai compagni della festa !!

  17. # freelance

    è mai possibile che non riuscite a portare buone idee per il bene della città e dei cittadini , e dovete cambiare radicalmente, perché tutto quello che è passato nei vostri precedenti governi è stato completamente un disastro , lo volete capire una volta per tutte o no !!!
    é allora cosa volete fare? se non avete ancora cambiato la mentalità e poi ci volete riprovare, è inutile

  18. # sandro'65

    Quando si lascia il territorio, non si è più attenti ai bisogni e alle istanze delle persone, perchè queste sono avvertite sempre più lontane dal proprio interesse o un fastidio tutt’al più da rimandare sine die, allora si perdono voti veri e non si deve cercare poi palliativi quali lo ius soli per raccattarne altri. La sua difesa è anche appassionata ma non convince. Sdegno ed indignazione quando Berlusconi volle abolire l’art 18 nel 2001, silenzio complice quando lo fece Renzi. Ecco perchè avete perso tanti voti, e non solo per questo. La gente di voi e della vostra politica è stufa e lo dimostrano le recenti elezioni in tutta Italia. Potete solo augurarvi che il set point della partita infinita della storia politica Italiana i vs avversari lo sprechino malamente, ma sarà sempre la gente a decidere. la saluto.

  19. # Vittori Gabriele

    Si però anche stare ad aspettare gli eventi è sbagliato. Io apprezzo invece il tentativo di Adriano, per quanto distante dal mio modo di intendere la politica che per me dovrebbe stare più per strada che nei palazzi, detto ciò, chi l’ha detto che i politici Nn devono rispondere ai cittadini?È magari anche stizziti? È questo il problema della crisi della politica. La gente vede i politici come una classe distante ed intoccabile. Ben vengano i confronti i litigi, i cazzotti sui tavoli, ma anche la presenza nelle fabbriche, scuole, e tessuto sociale di questa povera città. Io penso che la politica possa ancora migliorare la società, servono però buoni politici e soprattutto brave persone. Un’ultima cosa, per te”il mondo cambia”, ricordati che se oggi viviamo in una società abbastanza civile lo devi a quelle persone che nel corso della loro vita hanno vissuto portando avanti certi valori e combattendo per essi. È bene fare tesoro degli errori del passato, ed essere antifascisti fa parte dell’essere persone per bene.

    1. # il mondo cambia

      “…ed essere antifascisti fa parte dell’essere persone per bene.”

      Sono d’accordo, molti hanno combattuto contro le dittature e le ideologie assolutiste.
      Le persone perbene si trovano tra gli antifascisti e gli anticomunisti, entrambi ormai concetti preistorici.

  20. # MAILEGHISTA

    x Exmilitante. Se sei il faro di una nuova luce brillante ben vengano le tue idee, siamo tutti pronti ad ascoltarti.
    Fare per far pensare.

    1. # u8go nogarinINO sono otto

      bada che il faro un t’accei

    2. # Ex militante

      Ci ho rinunciato… E mi sono arreso trasferendomi all’estero… Da qui patisco meno l’agonia che sta subendo l’italia e sopratutto Livorno…. Ma come diceva Abatantuono pe poté campa m’hanno fatto emigrare…. E questo per colpa soprattutto di Renzi…

      1. # Liburnico

        condivido in pieno

  21. # Babbi Cacci

    Ex militante credo che il problema stia proprio in quell’ex. Oggi ci piace etichettarci come ex di tutto specialmente quando il tutto appare come negativo o sbagliato. L’appartenenza è appartenenza specie x chi si professa di sinistra, anche se di sinistra intesa come la intendiamo noi dinosauri , oggi credo non si possa più parlare. Ben vengano però iniziative nuove e soprattutto di riaggregazione di un popolo che non ha più una guida o che non vede nelle classi dirigenti attuali chi possa “guidarlo”. Parlare di dinosauri con un ragazzo di 34 anni che si propone per una nuova ed importante sfida, credo sia autolesionista . Io non lo conosco ma apprezzo il suo tentativo di ricostruire qualcosa. Cosa dovremmo fare allora, visto che siamo capaci di criticare e criticare , rimanere alla finestra ancora un’altra volta cosi da continuare a dare la colpa agli altri? Oppure andiamo a riaffollare quei “piccoli” circoli di cui parli e cerchiamo di ricucire magari proponendo nuove argomentazioni che possano dare nuova linfa ad un movimento (chiamatelo come vi pare) che rilanci certi valori in cui crediamo e di cui fa parte la nostra storia ?. Non credo sia stato tutto negativo nei recenti anni passati; credo invece che sia stata fermata una caduta libera irreversibile , commettendo anche degli sbagli , concordo , ma che purtroppo per mancanza di comunicazjone con la base hanno reso tutto vano . Non e mai troppo tardi per ricominciare , specie quando si e toccato il fondo : basta crederci ancora . Buona giornata e buona riflessione .

  22. # ex Iscritto al PD pentito

    Indipendentemente dalla tua buona volonta’ Tramonti il PD nazionale e’ diventato il difensore delle lobbyes di potere ( e a dirlo non sono io ma Emiliano governatore PD della Puglia)quando sento parlare Martina in tv ho la sensazione che viva su Marte ed ogni tanto scenda per rilasciare un intervista,il PD ma in genere tutte le sinistre socialdemocratiche Europee sono ormai lontane anni luce dai veri bisogni della gente votate ad un Europeismo acritico e succube di una commissione Europea al servizio delle lobbyes Bancarie finanziare speculative che nulla hanno a che vedere con il sogno di Altiero Spinelli, come del resto le sinistre piu’ radicali sono ormai diventate le sinistre radical chic che parlano dei massimi sistemi osano qualche critica all’Europa ma vivono ai Parioli e vanno al mare a Capalbio mentre il popolo vero e’ allo stremo.Come ci insegna la storia queste sono le condizioni su cui il secolo scorso nacquero il Fascismo od il Nazionalsocialismo,non a caso in tutta Europa le destre prendono un sacco di voti e spesso in quelle che un tempo furono roccaforti delle sinistre ( la Le Pen in Francia ne e’ forse l’esempio più lampante) in questo quadro anche alle elezioni comunali che dovrebbero tener conto solo dei valori locali i cittadini anche ( inconsciamente) votano portandosi nella cabina questioni sovraccomunali,per cui caro Tramonti date le mie riflessioni sommate ai disastri della giunta Nogarin e a prescindere dalla tua buona volonta personale alle prossime comunali prevedo una valanga Leghista di cui il tuo partito sara’ il miglior alleato domandati quanti operai voteranno il PD dopo che Renzi ha fatto quello che neanche Berlusconi ebbe il coraggio di fare ovvero distruggere l’articolo 18.

  23. # amaranto67

    leggendo “basta buonismo” speravo che vi foste svegliati a proposito dell’immigrazione incontrollata, dei clandestini che si affrontano a colpi di spranga in piazza venti in pieno giorno, dei 20 miliardi di euro spesi per andare a prendere gli immigrati in libia ma che avrebbero tanto aiutato i milioni di italiani senza un lavoro, del niente che avete fatto per l industria nella nostra città lasciando che di un operosa città industriale rimanesse un deserto… non si trattava di questo? be allora caro tramonti preparatevi a riperdere perché la lega parlerà di questi argomenti e saranno in tanti ad ascoltare visto che tutti si sono rotti di politici che distanti dalla realtà continuano a importare migliaia di disperati a cui non potremo dare un accoglienza dignitosa ne un lavoro (se non sottraendolo agli italiani più deboli), la gente vuole risposte a problemi reali, non è più interessata ne al sol dell avvenire tanto meno a pagare il conto delle vostre idee.. fino a che la sinistra non prenderà coscienza che il mondo è cambiato e si relazionerà con le sfide che ci attendono sarete sempre più relegati a presenze marginali.

  24. # Lettore

    Il PD è stato l’artefice dell’impoverimento culturale ed economico di questa città ed ancora mi sto chiedendo il perché e a quale fine. Per me non dovrete più governare questa città.

  25. # pippi

    avete raccolto i frutti di una gestione incosciente e superficiale del territorio e delle risorse,la gente non è scema e sconsiderata come crede il sig. Renzi…a Livorno avete fatto di tutto e di più per affossarla in non so mai quanti anni di giunte di sinistra.potrei farvi un bell’elenco partendo dal cantiere,passando dalle cooperative e finendo non so dove,gli argomenti non mancano. avete dimostrato a tutti quello che sapete fare,i livornesi lo sanno benissimo.se davvero volete che la gente torni a votarvi la dovete convincere con i fatti concreti e utili alla città e alle persone,ma visto i precedenti la vedo davvero dura…un saluto da un’ex….è si,anch’io mi nascondo dietro un”ex”,ma non ci si po’ fa nulla, è la verità, piuttosto fateci l’abitudine voi perché ve lo diranno in tanti

  26. # Ig

    Quante parole…inutili. per far bene occorrerebbe aiutare i più poveri, i disoccupati, i lavoratori, i senza casa, poi riqualificare i ghetti, come Garibaldi e il centro, servizi sociali che funzionano, democrazia partecipata e non presa per il …, E come pensereste di fare? Con quali soldi? Visto che il PD è il partito dell’Europa e dell’austerità? Non credete di essere in contraddizione? Oppure pensate di prendere in giro per l’ennesima volta…ma quali cazzotti sul tavolo…dovete decidere da che parte stare…con i padroni o con i lavoratori.
    Se non sapete rispondere o pensate di stare con tutti….siete fuori strada. Ve lo dico io con chi state: con i padroni, ecco perché siete ridotti alle briciole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.