Cerca nel quotidiano:


Che fine ha fatto la priorità per la mia tac polmonare?

martedì 10 luglio 2018 16:01

Circa 15 giorni fa ho ritirato un rx del torace che rivelava un interstiziopatia e lo stesso radiologo consigliava una studio clinico della stessa. Il mio medico curante, visto anche la mia condizione, sono una malata rara, sono affetta dalla malattia di Behcet (vasculite autoimmune autoinfiammatoria), mi prescriveva una tac  toracica ad alta definizione e me la prescriveva con la priorità B, riconoscendo all’accertamento una priorità. Circa 13 giorni fa mio marito si è recato al cup, hanno registrato la richiesta e mi hanno detto nell’arco di 2 o 3 giorni sarà chiamata ed entro 10 giorni eseguirà l’esame (del resto è proprio la priorità b che prevede che entro 10 giorni sia fatto l’ accertamento). Aspetto, aspetto e ancora aspetto… passano i giorni dopo una settimana inizio a telefonare, prima direttamente all’ufficio che si occupa delle priorità (i numeri di telefono sono 2 uno è perennemente staccato, l’ altro squilla libero all”infinito e quando per caso qualcuno risponde alla telefonata è solo per abbassare di nuovo la cornetta), infine tramite l’URP riesco a sapere che le richieste delle tac sono in radiologia e che verrò chiamata quando possibile. Quando possibile? Non mi viene fornita nessuna tempistica a riguardo e come paziente mi ritrovo abbandonata a me stessa. Venerdì scorso ho chiamato il numero verde regione Toscana di supporto ai malati rari hanno preso in carico la mia richiesta di aiuto ad oggi non ho visto niente. L’ospedale di Livorno mi ha lasciata in un limbo, onestà avrebbe voluto che mi dicessero signora non c’è possibilità per la tac, si frughi e vada a pagamento. Cosa che comunque sarò costretta a fare a breve se la matassa non si dipana. Ho un problema di salute potenzialmente serio, ho una richiesta per un esame prioritario e non ho nessuna risposta da parte dell’ ente preposto. La priorità è andata a farsi benedire. Fine della storia.

Elena

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # francesco

    Telefoni al numero della Regione Toscana delle liste di attesa 800556060 e invii il reclamo anche all’assessore Saccardi ! incredibilmente in questo modo qualcosa si muove anche a Livorno !

  2. # PD per sempre

    Con la sinistra queste cose non succedevano vergogna!

  3. # Mario

    Il numero di telefono fornito al CUP è aggiornato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.