Cerca nel quotidiano:


“Quando Ciampi mi consolò per la morte di mio figlio”

Martedì 20 Settembre 2016 — 00:04

Mediagallery

Voglio ricordare anch’io il Presidente Ciampi raccontandolo in  un momento molto particolare in un luogo ancora più particolare. Avevo perso mio figlio Berry di 15 anni da pochi mesi. Andando tutti i giorni al cimitero a trovarlo come faccio tuttora quella mattina proprio davanti alla Cappella di mio figlio, si trovò a passare proprio il Presidente Ciampi con la moglie e altri familiari. Riconoscendolo non potei fare a meno di esporre la mia disperazione di aver perso mio figlio negli scout: in quell’esperienza invece di trovarci la morte sarebbe dovuto crescere meglio.  Il presidente sensibilmente commosso mi abbracciò e mi disse parole molto affettuose dandomi consigli per poter andare avanti e cercare di affrontare con maggiore serenità la vita. Il fatto che nella cappella di mio figlio fosse entrato il Presidente Ciampi mi ha reso orgogliosa. Oggi che il Presidente non c’è più ho voluto ricordarlo così.

Lettera firmata

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # Citta Dino

    Grazie per aver condiviso questo ricordo, signora.
    Credo che persino i detrattori non possano negare la profonda umanità di Ciampi.