Cerca nel quotidiano:


Cisl: “Preoccupazione per i lavoratori Grandi Mulini”

Venerdì 3 Febbraio 2017 — 18:10

In data 1 febbraio la Grandi Molini Italiani, e la sua consociata al 99% Promolog, hanno annunciato l’esubero di trenta dipendenti su quarantacinque in forza al mulino di Livorno. La GMI è andata ufficialmente in concordato preventivo con continuità aziendale dal 24 maggio 2016 ed ha posto in cassa integrazione straordinaria tutti i dipendenti per dodici mesi, dal 7 dicembre 2015 al 6 dicembre 2016, compreso i dipendenti Promolog.
Nonostante la situazione catastrofica il 7 dicembre 2016 i lavoratori sono rientrati al lavoro in uno stabilimento fermo da oltre un anno per un’operazione di pulizia che è durata due mesi, al termine dei quali, anziché tentare una ripresa produttiva si è provveduto ad inviare la lettera di licenziamento collettivo a 30 persone. Alla base della mancata riattivazione del sito di Livorno, sostiene la GMI, è il mancato adeguamento della banchina e del relativo fondale che permetterebbero l’utilizzo di navi da 25.000 ton. consentendo un notevole risparmio sulla materia prima.
La responsabilità di tale mancanza viene rimbalzata tra GMI ed Autorità Portuale di Livorno, all’interno della quale sia i sindacati che le autorità di Regione, Provincia e Comune hanno cercato in tutti i modi di trovare una strada risolutiva ma, ad oggi, l’unica cosa certa sono le lettere di licenziamento. Da parte loro le sigle sindacali FLAI-Cgil, FAI-Cisl e UILA-Uil hanno proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori ed hanno richiesto un confronto con l’azienda che si terrà venerdì 3 febbraio in Confindustria a Livorno con relativo sciopero e manifestazione. Altresì hanno richiesto l’intervento del tavolo di crisi in Prefettura ed in Regione Toscana con l’intervento del Comune di Livorno e della Provincia.
La regione Toscana incontrerà il Comune di Livorno e le parti sindacali in data 7 febbraio 2017 a Firenze.

Cisl Livorno

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # rena

    non sono stati in grado di risolvere il problema della banchina dei grandi molini sono tre anni che ci girano intorno e non è stato risolto niente ed ora ci sono a rischio ancora posti di lavoro cosa che a Livorno non deve accadere