Cerca nel quotidiano:


Cittadini in Comune: Bretella Pisa-Vada ed Interporto, servono risposte

Opere rilevanti come la bretella di collegamento tra la direttrice Pisa-Vada ed Interporto dovrebbero essere oggetto di percorsi partecipativi, o almeno di coinvolgimento e informazione ai cittadini

Lunedì 19 Ottobre 2020 — 16:53

Mediagallery

Opere rilevanti come la bretella di collegamento tra la direttrice Pisa-Vada ed Interporto dovrebbero essere oggetto di percorsi partecipativi, o almeno di coinvolgimento e informazione ai cittadini.
Invece la tanto acclamata partecipazione sempre tirata in ballo in campagna elettorale diventa improvvisamente qualcosa di scomodo per questa maggioranza. Noi di Cittadini in Comune per Collesalvetti chiediamo trasparenza ed il coinvolgimento dei cittadini.
L’opera è legata al famoso scavalco di cui si parla da anni, un’infrastruttura ferroviaria dal costo di alcune decine di milioni di euro per la quale nell’Aprile 2018 è stato sottoscritto un Accordo con RFI, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, l’Interporto e l’Autorità di Sistema Portuale Mar Tirreno Settentrionale. Tale accordo prevede anche la redazione da parte di RFI dei progetti di fattibilità della bretella di collegamento fra la linea Collesalvetti-Vada e la linea Pisa-Firenze nonché del by pass del nodo di Pisa in direzione Firenze.
Il 12 Dicembre 2019 è stato siglato a Guasticce il protocollo d’intesa tra Regione Toscana, RFI, Autorità Portuale e Interporto toscano che dà il via alla progettazione della bretella di collegamento tra l’interporto e la linea Pisa-Vada. Ci risultano ora avviati i primi sondaggi del terreno (vedi foto) ma ai cittadini non è stata data informazione di questa opera infrastrutturale altamente impattante.
Il termine dei lavori dichiarato da RFI per la realizzazione dello scavalco della linea tirrenica è il 2022. Una volta realizzata tale opera ci si può attendere un aumento del traffico da e per interporto con conseguente maggiore carico sul passaggio a livello attualmente presente sulla SP555 per cui diventa urgentissima la realizzazione di un cavalcavia ferroviario sulla SP555 che evidentemente deve essere realizzato prima che l’incremento di traffico abbia luogo.

Per questo con una interrogazione depositata dal capogruppo Emanuele Marcis chiediamo al sindaco e alla giunta:

• Il cronoprogramma delle attività di realizzazione del collegamento tra l’interporto di Guasticce e la linea ferroviaria Pisa-Vada.
• Il tracciato di tale importante opera infrastrutturale fortemente impattante soprattutto negli abitati di Guasticce, Mortaiolo e Vicarello.
• La previsione di opere di compensazione e di mitigazione dell’impatto.
• La previsione per la messa in sicurezza del passaggio a livello sulla SP555.

Cittadini in Comune per Collesalvetti 

Riproduzione riservata ©