Cerca nel quotidiano:


Confcommercio: caro parcheggi, troviamo una soluzione

Il direttore di Confcommercio Federico Pieragnoli affronta il problema della mobilità a Livorno, chiedendo al Comune di ripensare alle decisioni prese con un occhio alle conseguenze economiche dei disagi della mobilità

Lunedì 31 Luglio 2017 — 12:48

“Da via della Cinta Esterna, al ponte di Santa Trinita fino a gli Scali Novi Lena e Piazza Mazzini in determinati orari la forte congestione veicolare continua a suscitare il malcontento di chi si reca al lavoro o alle spiagge. Ma il problema del traffico rischia anche di mettere a repentaglio la sopravvivenza di tante attività che insistono in ZTL e ZCS, perché il punto critico della viabilità livornese serve anche da porta principe per l’accesso al centro. Visto che anche in questi giorni i rallentamenti sono usuali, siamo molto preoccupati per l’arrivo dell’autunno: con la stagione balneare sul finire, il rientro al lavoro e l’apertura delle scuole sarà di nuovo inevitabile trovarsi in ingorghi senza fine”. Il direttore di Confcommercio Federico Pieragnoli affronta il problema della mobilità a Livorno, chiedendo al Comune di ripensare alle decisioni prese con un occhio alle conseguenze economiche dei disagi della mobilità.

“Il Comune – afferma Pieragnoli – promuove la mobilità sostenibile ma le piste ciclabili non possono rappresentare l’unico antidoto al traffico, e sicuramente non ne rappresentano uno di veloce assimilabilità. Non siamo a Copenhagen e molti cittadini sono obbligati a usare l’auto. Le strade di cui stiamo parlando, inoltre, sono arterie che non servono solo ai Livornesi”. “Siamo di solito tutti d’accordo sulla necessità di far arrivare a Livorno più persone, più turisti (non solo croceristi ma anche semplici visitatori dalle province della Toscana). Siamo tutti d’accordo sulla necessità di preservare il centro dalla desertificazione perché gli esercizi commerciali sono il primo antidoto contro il degrado. E soprattutto troviamo sempre tutti d’accordo sulla necessità di incentivare la micro impresa e il commercio di vicinato, per favorire la varietà della distribuzione e mantenere l’occupazione di tanti titolari e addetti. Ma se non cerchiamo seriamente di rendere accessibile il centro, spingiamo inevitabilmente le persone a fare la spesa nei templi della grande distribuzione organizzata e pranzare dentro i centri commerciali. Il centro resterebbe praticabile solo per i pochi privilegiati che vi abitano o per coloro che possono permettersi parcheggi carissimi”. “Ci rivolgiamo quindi ai tecnici del Comune, affinché pensino ad alternative alla attuale situazione della viabilità. E all’amministrazione chiediamo inoltre di rendere il parcheggio meno oneroso e la sosta più gradita. Sono stati annunciati altri stalli blu: perché non cogliere l’occasione per diminuire la prima ora di sosta? Qualsiasi operazione che possa favorire l’agibilità del centro sarebbe gradita”.

Riproduzione riservata ©

5 commenti

 
  1. # ugo

    tanto un t’ascoltano

  2. # Irene

    Ci sono gli autobus, usiamoli e smettiamola di intasare il centro città con le auto

  3. # Orso

    Sèèèèèèèè . De’ , e’ come parla’ ar muro …
    Basti pensare al Viale Italia , congestionato per tutto il periodo estivo . Ma , lo dico anche a chi sostiene il RESTRINGIMENTO di carreggiata che questi hano in programma :
    VOLETE UN UNICO INGORGO CHE DURA ALMENO TUTTA L’ ESTATE ?
    E vorrei vedere anche una posizione CHIARA di chiunque si candidi alle prossime elezioni .
    Infatti , secondo me ,chiunque volesse il voto di tanti Livornesi esasperati per le misure prese in tema di circolazione , dovrebbe’ IMPEGNARSI PUBBLICAMENTE A CAMBIARE LE MISURE PRESE DA QUESTA AMMINISTRAZIONE .
    E non , una volta eletti , fare spallucce e , secondo il costume italico , limitarsi a dare la colpa a chi c’era prima e lasciare lo status quo .
    Altrimenti , io e tanti altri faremo come l’ultima volta , non andremo a votare .

  4. # Ale66

    A Lucca in alcuni parcheggi i primi 15 minuti sono gratis e la prima mezz’ora costa 0,30 € e parliamo di una città turistica e commercialmente molto evoluta…….inoltre boicottare troppo le auto non risolve il problema traffico in quanto a Livorno quasi tutti si spostano in motorino (che forse inquinano anche di più dato un motore trasporta una/due persone max)……..

  5. # giovanni

    4 ore di posteggio coperto a 50 metri dal centro di norimberga € 3.50 , qui ci vuole almeno il doppio