Cerca nel quotidiano:


Confcommercio: no a nuove ipotesi di chiusura

Domenica 25 Ottobre 2020 — 07:54

L’ipotesi, e vogliamo chiamarla ipotesi, di chiusure che circolano in queste ore fanno accapponare la pelle ai titolari e i dipendenti dei pubblici esercizi. Com’è possibile non vedere che gli assembramenti e gli episodi di indisciplinatezza avvengono fuori e non dentro o nei pressi dei locali? E indipendentemente che questi siano aperti o chiusi? Gli imprenditori sono già in ginocchio e non sarà certo con i bonus avuti dal governo o con le poche entrate di questi giorni di consumi al minimo che si fa business, ma adesso si rischia di colpire proprio quei luoghi che sono un luogo sicuro di aggregazione. C’è bisogno della collaborazione delle forze dell’ordine, non certo di aumentare la concentrazione di persone in ambienti non controllabili. E comunque non sta alle categorie decidere come si combatte il contagio. Come si combatte un virus che colpisce indiscriminatamente e che di questo passo farà fallire i più deboli. Non dimentichiamo le palestre, già duramente colpite. E non dimentichiamo che nei centri commerciali operano tanti piccoli negozianti.

Confcommercio Livorno

Riproduzione riservata ©