Cerca nel quotidiano:


Corso Amedeo, troppe auto sul marciapiede

Domenica 4 Marzo 2018 — 10:27

Buongiorno dottoressa Pedini, sono ancora io , Alessandra Dezzi, e le scrivo per la stessa identica cosa. Non è servito a niente abrogare l’ordinanza che prevedeva il parcheggio in corso Amedeo (sul marciapiedi!!!) durante gli spettacoli al Goldoni.
Ieri sera (c’era la Fanciulla del West a teatro) la via era impercorribile sul marciapiedi. Macchine parcheggiate ovunque!
Ero tentata a fare delle foto per mandargliele ma mi rendo conto che la disturbo sempre per lo stesso motivo. L’educazione civica dei livornesi è inesistente; spesso vado al Teatro Verdi di Pisa, Pergola di Firenze o Teatro del Giglio a Lucca e mi faccio chilometri a piedi per trovare parcheggio dato che i teatri si trovano in centro città.

Da noi esiste il Parcheggio Odeon sempre vuoto perché bisogna parcheggiare davanti al teatro!

A questo punto penso che mi muoverò in altro modo.

La ringrazio per la sua disponibilità ad ascoltare i cittadini, dovrebbero essere tutti come lei, ma purtroppo devo giocare ad armi pari .

Saluti,
Alessadra Dezzi

P.S. Informerò i disabili di non venire in centro stasera visto che ci sarà la replica dello spettacolo di ieri sera. E’ veramente un’ingiustizia che una persona sulla sedia a rotelle non possa bere un caffè o  mangiare una pizza nei dintorni del teatro…

 

Riproduzione riservata ©

10 commenti

 
  1. # Susanna

    Purtroppo il senso civico delle persone non esiste. Lo stesso problema lo avevamo noi residenti in Venezia risolto con varco. Ci sono state tante polemiche però vedo che la gente viene lo stesso la sera nei locali lasciando le macchine ai parcheggi vicini. Quindi mi chiedo …se ora lo fanno perché non lo facevano anche prima? Bisogna sempre arrivare a soluzioni drastiche per far ragionare le persone.

  2. # Luca

    Abito vicino all’Asl del quartiere sorgenti e le macchine vengono parcheggiate ovunque sui marciapiedi, davanti ai passi variabili impedendo l’ accesso ai giardini condominiali , nei posti disabili ,sulle strisce pedonali ecc….. Chiami i vigili facendo notare questo e ti rispondono che verranno , ma raramente vengono .

  3. # B&L

    Il senso civico dei Livornesi lascia sempre a desiderare…anche se con il biglietto al Goldoni mettessero il parcheggio all’odeon Gratuito sono sicura che la situazione non cambierebbe….al massimo potrebbe migliorare…basterebbe comunque che in casi di eventi al teatro mandassero i vigili a controllare…ed a multare…anche se poi tra aperitivi e ristoranti nella zona la situazione non migliora secondo me…alla fine obbligano a mettere ztl h24…come in molte altre Città…

  4. # Simona

    Come madre di un bambino disabile vivo tutti i giorni queste grandi mancanze di rispetto e di senso civico, litigo continuamente per i posti disabili sempre occupati da non disabili e macchine parcheggiate ovunque…e la cosa che mi amareggia di più è che queste persone non solo non chiedono neppure scusa ma anzi vogliono pure avere ragione! Ci vogliono più controlli e multe salate e dissuasori di sosta…purtroppo a mio avviso le uniche soluzioni sono le maniere dure perché con queste persone le parole non servono sono aria al vento. Continuo ad avere la speranza che le cose possano cambiare, ma a volte la speranza viene meno…ci vogliono i fatti, basta con le promesse non mantenute…altrimenti alla fine sono sempre i più deboli che ci rimettono

  5. # Debora

    Purtroppo non siamo capaci di guardare più in là del nostro naso… e la nostra libertà non finisce mai dove inizia la libertà altrui..

  6. # Alberto

    È una vergogna che ancora oggi nel 2018 non ci sia rispetto per gli altri.

  7. # irninnero

    Dalle 20:00 si può parcheggiare GRATIS anche sui fossi ( Scali d’Azeglio e Scali Manzoni) sia che tu venga in barca che in auto!!!

  8. # nomulte

    Dopo le 20 i posteggi in centro vengono fatti alla livornese perchè tutti sanno che a quell’ora i Vigili non sono più in servizio e ognuno può parcheggiare dove gli pare e piace !

  9. # Andreone65

    ….e di sicurezza ne vogliamo parlare? Se ci fosse la necessità di entrare in uno di quei portoni,che hanno l’accesso ostruito dalle vetture passeggiate parzialmente sul marciapiede con una barella??????

  10. # Stefania

    Perché mai parcheggiare lontano dal teatro se si può mettere la macchina sul marciapiede e sugli stalli per disabili? Tanto i disabili a teatro che ci vanno a fare? Io fossi in loro starei a casa, che poi magari disturbano anche durante lo spettacolo.. e se proprio vogliono andarci che parcheggino dove trovano posto, come tutti no? Se hanno dovuto mettere la macchina lontana ed i marciapiedi sono parzialmente ingombri dalle macchine.. che facciano come tutti no, salgano e scendano qual è il problema?
    È un brutto pensiero vero?….
    Eppure mi sono quasi convinta a vedere la situazione, che la maggior parte dei cittadini, non voglio dire dei livornesi, perché alla fine tutto il mondo è paese, la pensi così…
    che forse l’educazione sia una questione genetica… o la erediti o non la impari.. con tutte le campagne di sensibilizzazione ed i progetti di inclusione che vengono realizzati siamo ancora lontani dal considerare le esigenze altrui.. che non debbono essere per forza quelle di un disabile.. ma di una mamma con il passeggino, di un anziano con il bastone, di un uomo con il cane al guinzaglio che non voglia fargli schiacciare la coda per la strada o di me, che sono ossessiva compulsiva e scusate se quando cammino sui marciapiedi devo seguire una linea retta altrimenti divento matta.. ovviamente scherzo, non soffro di questo disturbo prima che qualcuno mi faccia togliere la bambina.. una bambina che ama andare a teatro, fare le passeggiate dai parcheggi lontani anche quando piove, perché si sa l’acqua attiva la circolazione, andare su e giù dai marciapiedi quando non sono liberi per fare zig zag in mezzo alla strada tipo percorso avventura a gardaland.. ha 5 anni e per ora tutto ciò la diverte.. quasi quasi dovremmo ringraziare invece di arrabbiarci.. per ora mi arrabbio solo io, lei no.. si diverte.. e questo è l’importante..quindi che dire.. penso di aver già detto anche troppo.. ah no un’ultima cosa, parlo da mamma di una bimba disabile.. mi dicono di specificare questa cosa perché fa la differenza anche se io non capiscono bene il perché.. spiegatemelo voi… grazie a chi ha letto fino in fondo e vorrà aiutarci a condividere.. e che nonostante gli ostacoli va avanti…