Cerca nel quotidiano:


Da parrucchiere quante volte ci siamo immaginate la riapertura

La titolare di un salone di bellezza con una lettera a QuiLivorno.it ha voluto raccontare la propria esperienza post Covid-19

Martedì 16 Giugno 2020 — 11:10

Mediagallery

La titolare di un salone di bellezza con una lettera a QuiLivorno.it ha voluto raccontare la propria esperienza post Covid-19.

Quante volte ci siamo immaginate la riapertura, abbiamo lottato manifestando pacificamente davanti al nostro salone il 4 maggio per richiedere di anticipare la data prevista dal decreto il 1 giugno. Eravamo spaventate immaginando di applicare i nuovi protocolli, di garantire pulizia e sicurezza e quel distanziamento fisico di cui abbiamo sentito parlare tanto in televisione. Sapevamo però che l’unico modo per scacciare le nostre paure sarebbe stato accogliere le nostre clienti, dedicarci alla loro bellezza, riproporre piccoli gesti, ascoltare nuovamente il rumore dei phon, risentire la fragranza dei prodotti di bellezza. Certo i nuovi protocolli hanno trasformato il modo di lavorare di noi artigiani ma non ha assolutamente modificato la nostra passione di creare bellezza, di regalare un momento di relax, accrescere l’autostima, la sicurezza che nasce dal vedersi belli, in ordine e ad proprio agio. I nostri lavori tecnici riassumono totalmente il nostro sentimento, la voglia di ripartire, di credere nel nostro potenziale di persone e di artigiani appassionati. Grazie.

Laura Radolovich 

Riproduzione riservata ©