Cerca nel quotidiano:


Io, docente precaria in attesa dell’indennità di disoccupazione

Giovedì 14 Settembre 2017 — 12:16

Mediagallery

E’ diventata quasi una consuetudine annuale segnalare al vostro giornale la situazione che riguarda moltissimi docenti precari-tra cui la sottoscritta- che presentano domanda a sostegno del reddito entro la prima settimana di luglio in quanto il contratto annuale scade il 30 giugno. Dicevo che è consuetudine perché purtroppo, come ogni anno, si arriva a settembre (ora addirittura all’inizio della scuola, il 15!) senza aver percepito un euro della NASPI, nonostante abbiamo scrupolosamente seguito la procedura.
Sono due mesi che siamo senza stipendio e senza disoccupazione. Ogni anno la stessa storia.
Telefonando al numero verde INPS, nel mio caso e di altri Colleghi, la risposta è che la pratica è stata accetta ed è in corso di pagamento. “In corso” di pagamento? Da luglio???  Non una data precisa, non un’informazione data da un essere umano ma da un computer che ti risponde al telefono…
Siamo cittadini, non sudditi di un ente superiore che non si degna di informare con date precise e consone un’informazione doverosa. Siamo persone con delle famiglie.
Sarebbe gradita una certa celerità nella risoluzione di certe situazioni, ma ogni anno… la stessa identica  e reiterata storia…. “trita e ritrita” si dice a Livorno…
Grazie, spero che questa lettera sia letta da chi può risolvere queste situazioni coerentemente col ruolo ed il lavoro che svolge.
Cordiali saluti
Docente precaria

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # Cicci

    Cara docente precaria volevo dirti che l’anno scorso è successo anche a me che sono collaboratrice scolastica però sono andata allo sportello direttamente all’interno dell’inps ho parlato con impiegata e mi hanno sbloccato il pagamento …. Ti consiglio di andare di persona non chiamare call center…. Auguri