Cerca nel quotidiano:


Effetto Venezia e i residenti, connubio non sempre felice…

Venerdì 29 Luglio 2016 — 12:07

Mediagallery

Amo il mio quartiere così tanto da tollerare tutti i disagi che una bella festa come quella di Effetto Venezia, comporta a chi risiede in questo bellissimo quartiere…disagi derivanti da decibel assordanti se pure per un tempo contenuto (le 24) eccetto i rumori molesti derivanti ad esempio, da esibizioni non autorizzate (tipo tamburi africani) che possono perdurare per tutta la notte…non riesco però a tollerare il fatto che quest’anno non ci siano sufficienti parcheggi per residenti…infatti sono svaniti i posti che fino alla scorsa edizione erano garantiti, siti nei parcheggi Azzini e Fortezza Vecchia..e scomparsi sono pure i volontari che controllano che i pochi posti per residenti siano riservati a quest’ultimi..questo comporta che chi come me, rientra dal lavoro verso le 21,00 non sappia dove mettere l’auto..e questo è un disagio da addebitare solamente ad una cattiva organizzazione…spero visto che il tema centrale di quest’edizione di Effetto Venezia, sono i doveri, che l’amministrazione assolva da subito al dovere di permettere a chi risiede nella Venezia possa dopo una giornata di lavoro, accedere alla propria abitazione, parcheggiando magari come gli altri anni, a non più di 1 km e non violando così nessun codice.
Distinti saluti
Laura Banchetti 

Riproduzione riservata ©