Cerca nel quotidiano:


Fabrizio Pucci: “Bilancio di un viaggio che non finisce”

Lunedì 5 Marzo 2018 — 17:22

Mediagallery

Ho lasciato sedimentare qualche ora le emozioni e l’andamento dei risultati elettorali miei e della lista per la quale ho deciso di candidarmi quasi due mesi fa, ma non posso aspettare oltre per ringraziare tutte le persone che mi hanno dato fiducia e hanno riposto le aspettative di cambiamento nella mia persona e nel significato politico portato dalla mia candidatura.

Sono sereno ed estremamente felice per aver vissuto questa esperienza, faticosa ma molto entusiasmante sul piano umano.
Mi sento più ricco per aver conosciuto moltissime persone e aver capito in profondità i problemi di questo territorio che mi appartiene adesso molto più di prima.

Il mio percorso non finisce qui e lo dico con la soddisfazione di aver ottenuto, al netto di risultati al di sotto delle aspettative, un bel successo nel collegio uninominale che ho rappresentato. In fondo la lista Liberi e Uguali è una formazione neonata che crescerà e si allargherà avendo il tempo necessario per radicarsi ed essere compresa malgrado il risultato non soddisfacente a livello nazionale.
Un ringraziamento a chi mi ha proposto e a chi mi ha supportato in questa campagna, dai militanti dei partiti che compongono LeU ai cittadini che mi hanno contattato sui social network.
Ho molto da imparare, molto ancora da scoprire e la sola promessa che posso fare ora è di capitalizzare e far crescere il mio impegno che non mancherà nei mesi a venire per la Sinistra e per la mia città.

Fabrizio Pucci- Liberi e Uguali

Riproduzione riservata ©

5 commenti

 
  1. # Giulio

    ma non ho capito, è stato eletto o no ?

  2. # studioso

    Ma da quando bisogna presentarsi alle elezioni per conoscere i problemi del territorio ? Ora ho capito perchè con questi rappresentanti si va poco lontano !

  3. # Sandro '65

    E cosa conta oggi il tuo partito se la stragrande maggioranza di coloro che votavano il vecchio PCI sono morti per ragioni di età e i più giovani votano lega e 5 stelle, in mancanza di una sinistra che al di là di immigrazione,integrazione e razzismo, antifascismo non vede altro? Il tuo partito e il Pd sono tra i più grossi fautori della guerra tra poveri che si è scatenata da quando avete riempito le nostre città di poveri disgraziati che per vivere non possono che delinquere vista la “pletora di lavoro” che c’è o diventano manodopera a costo infimo in concorrenza con i nostri connazionali. Lega e 5 Stelle vi hanno stracciato. Lo Ius soli, era l’ultimo espediente per raccattare un po’ di voti, altro che battaglia di civiltà!

    1. # marco

      Gran bel commento, concordo pienamente.

  4. # Spartaco

    Esatto, poi ci ha pensato Renzi a dare la mazzata finale