Cerca nel quotidiano:


Fiva: serve più programmazione per i mercati

Venerdì 9 Ottobre 2020 — 15:45

Mediagallery

“Domenica c’è il tradizionale mercato Fiva Confcommercio alla Rotonda, un appuntamento da calendario comunale approvato all’inizio dell’anno. E nello stesso giorno c’è un altro mercato. Le categorie vengono chiamate quando serve per promuovere gite in bici e strade chiuse, ma mai per consultazioni sulle strategie di sviluppo economico della città. Ci chiediamo a che serva la programmazione del calendario iniziative”. Il direttore provinciale Confcommercio Federico Pieragnoli è netto: “L’equilibrio tra le diverse tipologie distributive, in questo caso mercato ambulante e commercio in sede fissa, viene raggiunto con una visione d’insieme e col concerto delle associazioni di categorie. Allora i mercatini possono contribuire alla vivibilità della città e di tutte le attività economiche”. “Il nostro calendario mercati è stato approvato a novembre 2019 – precisa Marco Mainardi, vice presidente provinciale Fiva Confcommercio – E, oltre al rispetto del calendario, gli ambulanti hanno doveri precisi e precise responsabilità. Non siamo certo a fare una battaglia di retrovia contro la concorrenza, in teoria c’è spazio per tutti, basta intendersi sulle date e sulle modalità. E soprattutto ascoltare anche chi come noi opera nel settore da decenni, perché magari qualche consiglio su come organizzare le iniziative commerciali in città lo possiamo dare. Da soli rappresentiamo (e solo a Livorno) 550 ambulanti”.

Riproduzione riservata ©