Cerca nel quotidiano:


Grazie ai due poliziotti che hanno recuperato la borsa rubata in palestra

Vorrei ringraziare pubblicamente la polizia di stato che grazie al suo pronto intervento è riuscita a restituirmi la borsa contenente portafoglio e cellulare che mi era stata rubata in palestra

sabato 18 Maggio 2019 09:02

Mediagallery

Vorrei ringraziare pubblicamente la polizia di stato che grazie al suo pronto intervento è riuscita a restituirmi la borsa contenente portafoglio e cellulare che mi era stata rubata in palestra. Il tutto è accaduto il 17/05 quando dopo essermi allenata in pausa pranzo, sono tornata a prendere le mie cose, e mi sono resa conto che il mio stipetto era stato aperto e che era stata sottratta la mia borsa con tutto dentro: carte, documenti, telefono cellulare. Passato lo sconforto iniziale ho chiamato il mio compagno da un telefono fisso, il quale è riuscito ad individuare la posizione del mio cellulare tramite GPS e account Google. Così ho avvisato immediatamente le forze dell’ordine che sono prontamente arrivate con una volante nel luogo da me indicato e che a mia volta nel frattempo avevo raggiunto. Sono stati molto professionali, gentili e comprensivi nei miei confronti e in brevissimo tempo hanno trovato la mia borsa nei pressi di un parcheggio tra via Antonio Bacchelli e via della Padula e sono tornata subito in possesso dei miei effetti personali. Soltanto il denaro contante che avevo nel portafoglio non è stato rinvenuto, ma considerando la situazione direi che sono stata molto fortunata. Mi fossi accorta prima del furto probabilmente sarebbe stato trovato anche il ladro in flagranza, che verosimilmente non ha avuto il tempo di completare l’opera proprio per il tempestivo arrivo della polizia. Grazie veramente a chi giornalmente lavora per la nostra sicurezza senza mai apparire, che mette passione e impegno anche su un intervento del genere che magari alla maggioranza sembrerà “piccolo e banale” ma che quando un cittadino ci si trova coinvolto diventa di grande importanza. Grazie ai due poliziotti che oggi hanno evitato che per me fosse veramente un venerdì 17 delle migliori tradizioni popolari.

Lettera firmata

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # Lidia e Marco

    Lei e’ una persona perbene e riconoscente, fossero tutti come lei….pensi che una volta io e mia moglie trovammo una borsa da donna contenente soldi , documenti (patente, c.identita’, cod.fiscale ecc.) e numerose carte di credito appartenente ad una signora che per ovvi motivi non posso citare… ci siamo messi a caccia dell’indirizzo che poi risultava essere quello vecchio (livorno nord) in quanto persona separata dal coniuge, alla fine dall’altra parte della citta’ (Livorno Sud) l’abbiamo trovata tramite informazioni apprese da altre persone, una vera e propria indagine per identificarla solo per un discorso di scrupolo, mettendoci nei panni della sfortunata donna! Sapete com’e’ finita? Premettendo che se costei non avesse ritrovata la borsa a quest’ora sarebbe ancora in coda a far denunce e duplicati dei documenti ecc.? Ah grazie e ci ha sbattuto la porta in faccia senza neanche darci la soddisfazione che i soldi che erano in borsa (165 euro) non erano stati neanche toccati, l’esperienza insegna, ecco perche’ fa piacere leggere che ci sono persone riconoscenti ancora al mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.