Cerca nel quotidiano:


I cani del centro città, quelli che nessuno vuole. “Serve un’area dedicata”

 I cani residenti nel centro cittadino, danno fastidio a tutti. Malgrado le acrobazie della maggior parte dei proprietari affinché non facciano i bisogni dove ci sono locali commerciali, tavolini, i portici di via Grande

Domenica 7 Novembre 2021 — 09:21

Mediagallery

I cani residenti nel centro cittadino, danno fastidio a tutti. Malgrado le acrobazie della maggior parte dei proprietari affinché non facciano i bisogni dove ci sono locali commerciali, tavolini, i portici di via Grande, quando dopo tirate e strattonate finalmente riescono tra le auto incolonnate a trovare un piccolo spiazzo verde, ecco che appare il cartello “vietato l’accesso ai cani”. Eppure i cani del centro sono tanti: perché finora l’amministrazione non ha pensato ad un’area da dedicarli L’area del centro della quale parlo, è molto vasta: la Venezia, Pontino, Garibaldi, via Grande e zona mercatale. Ma i cani hanno bisogno di muoversi, quindi abbiamo deciso e iniziato quotidianamente a portarli nel bellissimo parco della Fortezza Nuova. Dal 2017 ci ritroviamo lì. Nel 2018 è iniziato l’iter per poter avere ufficialmente un’area cani (uno sgambatoio sarebbe troppo limitato: si sta parlando di un minimo di 30 cani) all’interno dell’antico baluardo: mancava solo l’ufficializzazione da parte dell’amministrazione. Invece con le dimissioni dell’allora vicesindaca tutto è caduto nel vuoto. Per non recare fastidio agli altri frequentatori del parco, abbiamo iniziato a portarli nell’ex giardino sensoriale della Fortezza: uno spazio di 500mq già recintato sicuramente da ripulire ma che avrebbe fatto al caso nostro. E cosi abbiamo fatto: dal 2019 ad oggi abbiamo tagliato l’erba, messo piante (in vaso) abbellito e quotidianamente frequentato (tanto da allontanare spaccio e delinquenza). I cani ogni giorno non vedevano l’ora di andare nel nostro spazio (Eden). A fine 2020 per la gestione della Fortezza Nuova (eccetto l’ex giardino sensoriale e tutta la parte data in concessione alle gare remiere) è subentrata Fortezza Village Livorno srls. Noi con i nostri carissimi animali abbiamo continuato a frequentare felicemente l’Eden. Poi è arrivato l’avviso del Demanio (proprietario del bene) a noi (associazione Cani del centro) e a Fortezza Village Livorno srls: “La zona va interdetta al pubblico in quanto ci sono reperti archeologici da tutelare”.
A niente sono volte le ns rimostranze in quanto l’area è stata data con l’ok della soprintendenza archeologica belle arti e paesaggio di Pisa, in concessione gratuita per il biennio 2017/2019 alle scuole Borsi per la creazione del giardino sensoriale e pur garantendo che non avremmo arrecato nessun danno ai muri secolari… Niente, ci cacciano!
E questo succede perché l’amministrazione non ci ascolta. Quella stessa amministrazione da noi interpellata da almeno 3 anni or sono per poter avere un’area cani in centro, ed al rigore davvero fuori luogo, del Demanio. Continueremo così ad essere i proprietari dei cani che nessuno vuole che ogni giorno rischiano di finire sotto un’auto e pure di essere sanzionati.

Per “I cani del centro piante e fiori”

Laura Banchetti 

Riproduzione riservata ©

CERCHI VISIBILITÀ? CONTATTACI: 1,1 MILIONI DI PAGINE VISTE AL MESE E OLTRE 60.000 ISCRITTI SUI SOCIAL. PER PREVENTIVI HTTPS://WWW.QUILIVORNO.IT/RICHIESTA-PREVENTIVO-BANNER/ OPPURE [email protected]

GRAZIE!