Cerca nel quotidiano:


I Geometri: formazione come investimento e opportunità

martedì 29 Ottobre 2019 11:38

Noi Geometri siamo una Categoria che, come altre, in questo momento ha una grande necessità di sostegno e di aiuto, ma per natura siamo anche professionisti che non si scoraggiano mai. Abbiamo saputo adattare le nostre capacità ad una economia industriale, dopo post-industriale ed infine ad un’economia globalizzata. Queste capacità di adattamento sono una caratteristica dei Geometri e sono sorrette dal forte stimolo che tutti noi diamo alla formazione permanente, che già dal 2005 abbiamo reso obbligatoria per tutti gli Iscritti che svolgono la professione. Siamo convinti che parte del budget annuale di un Professionista debba essere dedicato all’investimento in formazione, in quanto la crescita che si ha dall’aver seguito un Corso, può essere sempre rinegoziata in fase contrattuale oppure verrà utile negli anni di crisi, quando le competenze sono tenute maggiormente in considerazione. Il nostro obiettivo non può essere quello di rimanere o diventare professionisti mediocri; la formazione deve essere dunque vista come investimento ed opportunità personale. La categoria dei Geometri è consapevole che esercitare la libera professione in una società in evoluzione significa essere in grado di fornire una prestazione intellettuale aggiornata, di assoluta competenza e qualità, quindi, la necessità di istituire un percorso di formazione professionale è una conseguenza imposta dal continuo evolversi delle normative e delle procedure applicative, nonché dal sistema-lavoro. La formazione professionale continua pertanto, non può essere volontaria e facoltativa, ma è basilare e necessaria lungo tutto l’arco della vita professionale a garanzia dei servizi da prestare alla collettività. Il nostro apporto in campo giudiziario si concretizza nell’incarico di ausiliario tecnico e, che sia C.T.U. o C.T.P., deve essere affidabile, preparato e consapevole delle proprie responsabilità. La consulenza tecnica, nel processo civile, è l’attività esercitata da un esperto, dotato di specifiche competenze e conoscenze, nei confronti del Giudice o delle parti in causa. Come Collegio dei Geometri abbiamo intrapreso un progetto per professionalizzare la figura del C.T.U. e del C.T.P. dei nostri Iscritti, promuovendo una nuova e diversa cultura del ruolo del Consulente Tecnico di Ufficio (C.T.U.), del Consulente Tecnico di Parte (C.T.P.) e degli Esperti Stimatori che si occupano di Esecuzioni Immobiliari e Fallimenti. Maggiore professionalità, elevata qualità della prestazione e cultura professionale dei ruoli affinché il Geometra sia sempre più una figura di riferimento. L’esperienza pilota maturata nel settore civile con il Tribunale di Firenze, che auspichiamo possa avvenire anche a Livorno, mediante un Protocollo di Intesa sottoscritto a dicembre 2017 con Ordini e Collegi Professionali avente ad oggetto regole per iscriversi e permanere nell’Albo dei C.T.U., è un segno tangibile di un mutato approccio al funzionamento del sistema giustizia teso alla maggiore qualificazione dei Consulenti e quindi ad un più agevole lavoro dei Giudici. Questo Corso infatti, intende fornire indicazioni utili per gestire i rapporti fra le varie parti, con gli eventuali ausiliari e con l’autorità giudiziaria. Proporre alcune regole deontologiche da seguire nei rapporti tra tutte le parti coinvolte, illustrare le modalità di vigilanza sul modus operandi, offrire esempi pratici utili per assolvere al meglio l’incarico. Esso è rivolto ai professionisti che intendono iniziare una attività di consulente ed a coloro che già sono iscritti nell’Albo C.T.U. del Tribunale di Livorno e intendono approfondire tematiche sotto il profilo giuridico a completamento del loro percorso formativo. La formazione per i nuovi C.T.U. tende ad affiancare quella professionale già posseduta e approfondire temi sulla consulenza tecnica per svolgere al meglio queste funzioni. Per i consulenti più esperti, invece, costituisce una idonea attività di aggiornamento delle proprie competenze tecniche acquisite nei decenni di professione svolta. Il Corso, di 32 ore complessive a frequenza obbligatoria con test finale di apprendimento, è organizzato dal Collegio dei Geometri di Livorno e dalla Scuola di Alta Formazione dei Consulenti Tecnici d’Ufficio, degli Esperti e dei Periti, in sinergia con APE Toscana e con la Camera Civile di Firenze, che hanno maturato esperienza pluriennale e congiunta per corsi di alta specializzazione per CTU esperti, e con il patrocinio dell’Università Mercatorum che offre sul tema specifica formazione con il Master di primo livello “CTU e CTP e gli altri ausiliari del Giudice”. Il Collegio dei Geometri di Livorno proseguirà questo percorso di qualificazione e specializzazione dei propri Iscritti anche l’anno prossimo avendo già in programma un Corso di approfondimento delle tematiche in materia di valutazione immobiliare, quale strumento utile ad acquisire le informazioni e le metodiche tecniche più opportune che porterà ad un processo di certificazione del “perito stimatore”.

Il presidente Geom. Dario Cerrai

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.