Cerca nel quotidiano:


Il buio oltre… il ponte!

mercoledì 01 agosto 2018 11:01

Il ponte sul canale scolmatore dell’Arno, quello che collega con Calambrone, segna il confine fra le province di Livorno e Pisa, un confine che diviene netto appena tramonta il sole. Quando calano le tenebre infatti non possiamo non notare che sia dal lato della città dei quattro mori, sia sul lato della città Alfea oltre che sul ponte stesso, ci sia buio pesto: nessun lampione esiste in quella zona, nemmeno uno!
Nonostante ci siano due curve piuttosto accentuate oltre che un traffico piuttosto consistente, in questa terra appunto di confine, nessuno, né da una parte né dall’altra a pensato ad un minimo di illuminazione stradale. Chissà se c’è perché…

Lettera firmata 

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # Robylivo

    Non c’è solo buio pesto ma anche tanta spazzatura accumulata fuori dai cassonetti,tanto da pensare di essere non a Livorno ma in una città del sud….chissà chi la dovrà togliere…se i pisani o i livornesi….

    1. # Giovanni

      Caro Robylivo, tengo ad informarla che come dice lei “tanto da pensare di essere non a Livorno ma in una città del sud”………a parte il contenuto offensivo e mancanza di rispetto verso i residenti del sud Italia, ma le posso assicurare che si sono moltissime citta’ del sud Italia che come decoro e pulizia, non hanno niente a che vedere con Livorno e zone limitrofe come nel caso del ponte divisorio…occhio a non postare menzogne ed illazioni dal contenuto mendace!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.