Cerca nel quotidiano:


In Variante fra Quercianella e Cecina spazzatura alle piazzole. La risposta di Anas

giovedì 30 agosto 2018 11:31

Mediagallery

Lattine, barattoli, secchi di vernice, cumuli di sporcizia. E’ quanto abbandonato vicino ai cestini lungo la Variante Aurelia (Strada Statale 1) fra Quercianella e Cecina. Nelle piazzole di sosta della strada statale in entrambi i sensi di marcia ci sono rifiuti di ogni genere. Sacchetti di spazzatura e rifiuti sono sparsi anche oltre i guard-rail, in mezzo a cespugli e vegetazione che stenti a capire come ancora sia verde. Materiale pericoloso dal punto di vista ambientale e potenzialmente in grado anche di innescare qualche improvviso incendio. L’inciviltà collettiva, la maleducazione e il menefreghismo giocano un ruolo importante. Ma non sarebbe possibile programmare una pulizia periodica della Variante Aurelia?

Andrea

La risposta di Anas – Anas è fortemente impegnata nel mantenimento della pulizia e del decoro lungo le strade di propria competenza. Il fenomeno incessante dell’abbandono abusivo di rifiuti solidi urbani – anche ingombranti – da parte di ignoti lungo le strade ne rende però sempre più difficoltosa e dispendiosa la gestione, soprattutto negli ultimi anni. Va evidenziato, infatti, che in molti casi tali rifiuti non derivano dal normale uso dell’infrastruttura, ma sono il frutto di un’attività illegale di scarico abusivo da parte di privati cittadini a danno della collettività. Sulla SS1 “Aurelia” in provincia di Livorno, in particolare, sono in corso da parte di Anas gli interventi di rimozione dei rifiuti abbandonati sulle piazzole di emergenza, che saranno completati nei prossimi giorni. Al fine di contenere il fenomeno, saranno inoltre rimossi i cestini gialli attualmente presenti sulle piazzole che – va ricordato – sono aree di emergenza a stretto servizio della viabilità, dove è consentita la fermata in caso di avaria del mezzo o malessere del conducente. Appare in ogni caso evidente che il fenomeno non possa essere debellato dal solo gestore della strada in quanto investe materie di stretta competenza comunale – come la rimozione e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani – nonché delle Forze di Polizia, come la repressione dei reati in materia ambientale.

Riproduzione riservata ©

4 commenti

 
  1. # jo

    incivltà? diciamo che sono dei sudici!!

  2. # Ciccio

    Il pap a Montenero non funziona e noi residenziali siamo costretti a lasciare i sacchetti ai cassonetti per non morire dal puzzo e non essere invasi di topi gabbiani cinghiali

  3. # Delusa72

    in questi giorni per andare al mare l’ho notato anche io ma non sapevo a chi segnalare. La polizia stradale e i vigili passano da lì almeno una volta al giorno!
    Il porta a porta non piace a nessuno ma questo non è un buon motivo per abbandonare i rifiuti dove si vuole. Basterebbe una telecamera nascosta vicino ai cestini…

    1. # luca di ardenza

      Basterebbe anche abbandonare il porta a porta e tornare ai buon vecchi cassonetti. Le strade e la città sarebbero più pulite.
      Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive