Cerca nel quotidiano:


Le mie scuse pubbliche al dottore di pneumologia

giovedì 26 aprile 2018 14:39

Vorrei che foste così gentili da farmi da tramite per porgere le mie scuse al dott. del reparto di pneumologia dell’Ospedale di Livorno. Il 26 aprile mi sono recato al padiglione per accompagnare mio babbo, che ha gravi problemi respiratori, a fare una visita di controllo.
Una volta entrati in stanza e ricevuti dal dottore, per una incomprensione che non voglio nemmeno stare qui a spiegare, abbiamo avuto un piccolo “scambio di vedute”. In realtà il Dottore è sempre rimasto cordiale, ponendosi in maniera gentile e professionale. Sono io che mi sono un po’ più scaldato. Niente di che, ci mancherebbe. Sempre tutto nei limiti del rispetto. Ma mi sono subito reso conto di aver oltrepassato un limite che non dovevo. Ho capito subito che stavo sbagliando, addossando a lui colpe che certamente non aveva e non capendo che, come in ogni lavoro al pubblico, l’incaricato in questione deve, come si dice a Livorno, “fare con quello che c’è”, con i mezzi che ha a disposizione, con le difficoltà che quotidianamente gli si presentano non certo per una sua colpa o mancanza. Per questo, dopo essermi scusato personalmente, da uomo che sapeva ed ammetteva di aver sbagliato, nonostante potessi avere i mie giusti motivi, lo voglio fare anche pubblicamente. E nel farlo voglio ancora sottolineare la pacatezza,la gentilezza e la professionalità che il Dottore ha mantenuto durante tutta la visita.

Orsini V.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive